In evidenzaPrima paginaSport

Basket: ‘L’ottava sinfonia’…il bel gioco dell’Allianz è come la musica, piace a tutti!

di Ciro Mancino

La prima della classe del Campionato di B, girone C, è ancora l’Allianz Pazienza Cestistica San Severo. In un clima quasi di derby al ‘Falcone & Borsellino’, visto il gemellaggio tra le due tifoserie, la compagine giallonera batte anche la Malloni Bk Porto Sant’Elpidio per: 78 -48. Una partita ‘frizzante’, giocata su buoni ritmi da entrambe le parti e che ha avuto il suo picco di spettacolo nel terzo quarto, quando è salito in cattedra lo strapotere fisico-tattico della Cestistica. Marchini e Prati i migliori per gli uomini di Marco Schiavi con Stanic mvp del match. Dunque, ottava vittoria consecutiva proprio come l’ottava sinfonia di van Beethoven. Che sia il compositore tedesco o Salvemini in cabina di regia poco cambia, il bel gioco della Cestistica è come la musica, piace a tutti! La sintesi della gara:

PRIMO QUARTO:  Nei primissimi minuti, è Sant’Elpidio che colpisce con il play Marchini protagonista, a metà quarto, però, si rifà sotto l’Allianz con azioni telecomandate da Stanic e rifinite da Capitan Rezzano. Tanti, per il momento, i tiri sbagliati dai padroni di casa sia dalla lunga distanza che da sotto canestro ed è sicuramente per tali ragioni che si parte in svantaggio. 18 – 21.

SECONDO QUARTO: L’andamento della squadra, a quanto pare, sembra non piaccia a coach Giorgio Salvemini che manda in campo subito Antonelli e Scaponi al posto di Sodero e di Donato, ma l’inerzia della gara non cambia. Ad approfittarne è la Malloni fiduciosa delle abilità dei singoli soprattutto di un Davide Marchini particolarmente inspirato. Al play dei marchigiani risponde Ivan Scarponi con la specialità della casa: il tiro da tre. Due ‘bombe’ consecutive che, uniti ai punti di Stanic e Piccone, ribaltano la gara. Parziale: 37 – 30.  

TERZO QUARTO: Si ritorna sul parquet di un Palazzetto non completamente pieno ma che può contare di nuovo sull’appoggio (temporaneo o definitivo?) dei propri ultras. Ritornando alla gara; di solito il terzo quarto è il momento in cui l’Allianz prende completamente il dominio del gioco per poi allungare contro qualsiasi avversario. Lo scenario è il medesimo anche in questa partita con coach Schiavi costretto ad utilizzare più volte il timeout per smorzare gli attacchi forsennati dei neri. Sant’Elpidio, infatti, non è lucida come nei primi dieci minuti commettendo gli stessi errori dei sanseveresi in partenza. Ora, anche mentalmente, tutto diventa più facile per la capolista che si difende magistralmente per poi ripartire in scioltezza. L’ultimo quarto si giocherà sul punteggio di: 64 – 38. 

ULTIMO QUARTO: La domanda, forse scontata dopo otto vittorie, sorge spontanea: Si vince per meriti dell’Allianz o per demeriti degli avversari? E’ la squadra di Salvemini ad essere troppo forte o sono gli altri a non avere un potenziale più o meno simile a quello sanseverese? Per ora, lo dimostrano i dati, le risposte sono univoche. Univoco ed inequivocabile è anche il finale: 78 – 48. 

Altri articoli

Back to top button