ComunicatiIn evidenza

Lucera (FG). I Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Bari restituiscono alla Diocesi di Lucera- Troia, un bambinello del XVII sec., trafugato dalla Chiesa di San Francesco.

Con la restituzione di una statua raffigurante Gesù Bambino in culla, si conclude la prima fase dell’indagine condotta dai Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Bari in merito al fenomeno dei furti di beni culturali ecclesiastici perpetrati in Puglia.

Il Bambinello, che era stato rubato dalla Chiesa di San Francesco, nel complesso conventuale dei Frati Minori di Lucera, risale al XVII sec. e riveste eccezionale valore storico – culturale in quanto opera dell’artista Giacomo Colombo (attribuzione), vissuto tra il XVII e il XVIII sec.

Il bene recuperato, inoltre, presenta un forte valore affettivo per la comunità parrocchiale poiché, prima del furto, veniva esposto proprio in prossimità delle festività natalizie per l’adorazione dei fedeli.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Castrovillari, hanno portato alla denuncia del titolare di un negozio antiquariale che aveva ricevuto e posto in vendita la preziosa statua.

Il 16 dicembre p.v. alle ore 15:00, presso la sede della Curia (Piazza Duomo, Lucera), il Bambinello verrà riconsegnato al Vescovo della Diocesi di Lucera – Troia, S.E. Mons. Domenico Cornacchia.

Nella circostanza, saranno forniti dettagli sulle attività che hanno portato al recupero del bene.

Bari, 16.12.2015

 

Altri articoli

Back to top button