ComunicatiIn evidenzaPrima pagina

Lui è Gino Sales! Dalla sua piccola casetta partono pacchi di viveri, medicinali e indumenti per la Romania.

Questa dovete leggerla, è incredibile.

C’è una ONLUS (Organizzazione non lucrativa di utilità sociale) a San Severo? No? E com’è che da San Severo sono partiti, e partono centinaia di pacchi pieni di viveri, indumenti, medicinali, giocattoli verso alcune piccole città della Romania? Forse nella nostra città c’è un centro di raccolta dove far convergere il grande flusso di offerte necessario? C’è un enorme locale dove stoccare e preparare i beni in partenza? Ci sono decine di impiegati necessari per gestire preparare tutte queste spedizioni? Personale per mantenere i contatti con le ambasciate straniere quando per es. è necessario fornire i documenti per il rimpatrio di stranieri in fin di vita e poverissimi? Se non c’è questa ONLUS com’è mai possibile che avvenga tutto questo a San Severo? Quale ricco mecenate si nasconde dietro tutto ciò? Quale parrocchia coordina e gestisce tutte queste spedizioni? Sono riuscito a scoprirlo! E’ la persona più umile e povera che conosco che continuamente prepara le spedizioni nella sua piccolissima casetta, stracolma di scatole, indumenti, alimenti, medicine che compra chiedendo aiuto agli amici e pagando di tasca propria ciò che manca all’appello, con ciò che resta (o fa comunque restare) dalla sua minuscola (veramente piccola) pensione di invalidità. Impossibile? In realtà è così, riesce a fare un’operazione impossibile per chiunque. Con l’aiuto del Signore, dice lui. Con la rinuncia ad ogni sua necessità, penso io, saltando i pasti, se necessario. Non vuole neanche che si sappia nè avere alcun merito, lo fa e basta e quando non sa come fare …. ci pensa il Signore, con cui sembra avere un rapporto confidenziale. Ci credo, se c’è un Signore, parla con quelli come lui, sicuramente. Dimenticavo, pochi giorni fa gli è pervenuto, dalla Croce Rossa Rumena, il riconoscimento di “Fan più attivo”. E pensare che da noi non lo sa quasi nessuno.

Lui è Gino Sales, non è un filantropo e basta, è la persona più sola e più povera che conosco.

Mi chiedo a questo punto che significhi … povertà.

Gino ha già in mente il suo progetto di ONLUS per aiuti nazionali ed internazionali. Ha capacità e know how per cominciare da domani, senza perdite di tempo.

Indovinate, cosa manca?

Ennio Piccaluga

Altri articoli

Back to top button