Comunicati

M5S SAN SEVERO: Compostaggio SI Compostaggio NO? Questo è il dilemma…. che un semplice cittadino ignaro di aspetti tecnici e ambientali si pone.

E’ bene chiarire che

 

Gli impianti di compostaggio aerobico non creano problemi alla salute.

Gli impianti compostaggio aerobico rappresentano ad oggi il minor impatto ambientale.

Gli impianti di compostaggio aerobico sono sorti per il recupero della frazione organica che in precedenzaveniva conferita in discarica ed oggi cosi come richiestodall’Europa deve essere avviata a recuperochiudendo di fatto il ciclo dei rifiuti, inoltre il compost prodotto (fertilizzante) riveste un importante ruolo per la salvaguardia dell’ambiente ed in particolare dei suoli.

Unico e solo svantaggio degli impianti di compostaggio aerobico dal punto di vista percettivo o qualitativo e non dal punto di vista della salute o ambientale può essere il cattivo odore.Il cattivo odore può presentarsi se l’impianto viene mal gestitoa prescindere che sia pubblico o privato. Rammentiamo che ormai in Italia sono molteplici gli impianti di compostaggio in attività.

Pertanto noi del Meetup 5 stelle San Severonon siamo contro l’installazionedi impianti di compostaggio. La loro chiusura o la mancata diffusione nei territori, non solo va contro le direttive europee/strategie rifiuti zero ma è un offesa a chi per anni ha condotto battaglie civili attraverso associazioni ambientalistein Italia ed Europa, le energie profuse hanno di fatto demolitole lobby delle discariche fonte di problemi economici e danni alla salutee all’ambiente

 

 

Ma l’impianto di compostaggio aerobico che nascerà a 6 km da San Severo presso il sito ‘Ex Safab’per quale ragione non dovrebbe aprire?

Riteniamo che sia scontato affermare che un impianto di compostaggio potrà aprire i battenti solo se attraversando un iter burocratico decisamente rigido e complesso entrerà in possesso delle dovute autorizzazioni in materia.

L’impianto ‘ex Safab’ potrà avere una capacità ricettiva di circa60.000 ton/anno di cui 45.000 rifiuto organico proveniente dalla raccolta urbana e 15.000 per il ‘verde’

Qual è il ruolo del Comune di San Severo?

Il Comune attraverso la delibera n. 142 in data 22 Luglio 2015 ha avviato  una pre-convenzioneche prevedela realizzazione di un impianto per la produzione di compost di qualità dal trattamento della frazione organica della raccolta differenziata presso il sito industriale ubicato in san severo alla s.s. 16 adriatica al km 654+300 – proposta ditta sagedils.rl. La pre-convenzione prevede i seguenti vantaggi:

  1. a) il progetto e quindi la realizzazione dovrà adeguarsi ai pareri tecnici rilasciati daidirigenti delle Aree V e VI ,allegate alla delibera;

  1. b) la società di gestione dell’impianto a partire dall’inizio attività e per la durata di 3anni si impegna a praticare uno sconto su tutta la produzione di FORSU conferita dalComune di San Severo senza limitazione di quantità, per cui lo stessoComune avràpriorità di conferimento presso l’impianto rispetto ad altri soggetti pubblici e privati;

  1. c) il conferimento da praticare nei primi 3 anni, a partire dall’inizio attività, e per la durata effettiva di funzionamento dell’impianto sarà di € 60,00a tonnellata comprensivo di eventuali oneri per selezione e smaltimento della frazione non biodegradabile, eventuali interruzioni del funzionamento dell’impianto non rientreranno nel computo del periodo dei 3 anni;

d)al termine dei tre anni di effettiva attività dell’impianto e per i successivi anni di vita dell’impianto la società di gestione, praticherà sulla tariffa comprensiva di eventuali oneri per selezione e smaltimento della frazione non biodegradabile, il prezzo piùconveniente per il Comune tra le due procedure di calcolo:

  1. la tariffa media praticata in pari periodo e ricavabile tra gli impianti esistentinell’ATO di Foggia (attualmente il conferimento avviene presso gli impiantidi Deliceto e Lucera) decurtata del 20%, il Comune di San Severo avràsempre priorità di conferimento rispetto ad altri soggetti pubblici e privati;
  2. la tariffa di 98 euro rivalutata sulla base degli indici Istat con data diriferimento a partire dall’inizio attività dell’impianto decurtata del 20%;

e)a  titolo di mitigazione e compensazione ambientale nei primi tre anni, a partire dalrilascio dell’autorizzazione VIA-AIA, la società SAGEDIL S.r.l. finanzierà erealizzerà opere comprensive di progettazione per un valore di € 600.000,00(seicentomila) oltre IVA e oneri accessori di legge, equamente ripartiti per ciascunanno e pertanto per €/anno 200.000,00 (duecentomila) oltre IVA e oneri accessori dilegge. Le opere verranno individuate dall’amministrazione Comunale di San Severoe progettualmente sviluppate dalla SAGEDIL in accordo con le indicazioni cheverranno fomite dagli Uffici Tecnici del Comune. La loro contabilizzazione per laparte progettuale e per la parte di realizzazione delle opere, sarà sottoposta a pareredi congruità da parte dei tecnici degli Uffici Tecnici del Comune. Tali opere peravere carattere di mitigazione e compensazione ambientale dovrannoprioritariamente rientrare nelle opere descritte all’allegato 2 della Delibera di G.C. n.116/2015. Non sono precluse ulteriori tipologie di intervento;

f)ad esclusione delle apparecchiature il cui approvvigionamento verrà effettuato per iltramite di ditte tecnologicamente specializzate, la società si impegna ad utilizzareimprese e manovalanza locale sia per la realizzazione dell’impianto di trattamentodella FORSU che per le opere indicate al punto d);

g)per la gestione dell’impianto di trattamento della FORSU la società si impegna adutilizzare esclusivamente maestranzelocali previo stage formativo

Inoltre… si vincola la validità dell’accordo-convenzione all’ottenimento dell’autorizzazioneVIA-AIAentro e non oltre 12 mesi dalla data di sottoscrizione ed in caso contrario diriservare all’Amministrazione la facoltà di chiedere la revisione o il recesso dal medesimo accordo convenzione allo spirare di siffatto termine.

Di comunicare all’autorità competente al rilascio dell’autorizzazione VIA-AIA che ilparere di questo Comune è condizionato alla stipula della convenzione di cui alloschema allegato ed ai pareri tecnici dei Dirigenti Area V e Area VI.

Nelle penalità:

Nel caso in cui l’autorità di controllo accerti il superamento della concentrazione limite delleemissioni puntuali e/o diffuse delle emissioni odorigene, ovvero sia accertata la presenza diemissioni non autorizzate, si applicherà una penale di € 1.000,00 per ogni giornata in cui sia accertato anche un solo superamento.

Inoltre la Società SAGEDIL si impegna a installare dispositivi di monitoraggio al confine dell’impianto, in almeno quattro punti, in considerazione della direzione prevalente dei venti, alfine di valutarne la concentrazione odorimetrica in ouE/m3, misurata secondo quanto indicato nella norma tecnica UNI EN 13725. Un valore di concentrazione pari a 100 ouE/m3 non dovrà maiessere superato al confine dell’impianto pena la sanzioni da parte dell’Amministrazione Comunaledi € 1.000,00 per ogni giornata in cui sia accertato anche un solo superamento.

Da una attenta lettura della citata delibera l’Amministrazione, non impedirà la possibilità di reperire fondi necessari per avviare un impianto pubblico che potràtranquillamente coesistere con l’attuale o con futuri ed eventuali impianti privati nascenti, cosi come il libero mercato, con i suoi vantaggi  e svantaggi, prevede.

Il Meetup 5 stelle San Severo chiede massima trasparenza e partecipazione soprattutto quando la società Sagedilsrl e il Comune dovranno stipulare la pubblica convenzione. A tal proposito in relazione alle disponibilità del Sindaco e dell’Assessore all’Ambiente, noi del Meetup 5 Stelle San Severo, restiamo a disposizione per un confronto di valutazione per l’esclusivo beneficio della città, vittima vessata sempre più da tributi locali in costante aumento. Auspichiamo un risconto immediato per il bene della nostra comunità.

Cosi come in nostri Portavoce del Movimento 5 stelle Regione Puglia hanno già espresso, siamo del parere che è necessario considerare i vantaggi offerti  da altri sistemi come il compostaggio di comunità che riducono a monte i conferimenti negli impianti, evitando le esternalità negative degli stessi.Vedi proposta di legge ferma in Regione ‘ Economia Circolare a Rifiuti Zero’ firmatario Antonio Trevisi

ComeMeetup5 stelle San Severo aderiamoalle iniziative promosse dai portavoce regionali, protese a chiedere alla Regione misure per concedere ai Comuni finanziamenti pubblici per impianti di compostaggio, evitando digestori anerobici,che non superino le 20.000 ton/anno o l’installazione e la gestione di compostiere di prossimità. Bisogna inoltreregolamentare una volta e per tutte la gestione dei rifiuti facendo si che il rifiuto di casa propria venga incentivato per essere smaltito nel proprio ‘giardino’ e non nel ‘giardino’ della Regione di confine.

Meetup 5 Stelle Severo

 

 

 

Altri articoli

Back to top button