ComunicatiPrima pagina

“MADRE LIBERAMI”. IL GIARDINO DEGLI ANGELI A TORREMAGGIORE SI ANIMA PER COMBATTERE OGNI VIOLENZA

Mercoledì 25 novembre, presso
“IL GIARDINO DEGLI ANGELI”, in via Vincenzo Lamedica, di fronte al Ristorante “Palm Beach” di Torremaggiore, si terrà l’evento dal titolo “MADRE LIBERAMI”, con inizio alle ore 18,00.
Si tratterà di un importante appuntamento che, nel giorno dedicato alla lotta contro la violenza sulle donne, vuole far sentire la propria vicinanza a chi, purtroppo, si trova nell’attraversare una situazione di sofferenza dovuta alla violenza.
L’evento, patrocinato dal Comune di Torremaggiore, si avvarrà del contributo partecipativo di diverse Associazioni, tra cui: il CVS Foggia; l’A.V.I.S. di Torremaggiore, attraverso la Presidente, la dr.ssa Anna LAMEDICA e l’Associazione Culturale Teatrale e di Spettacolo ” IL BAFFO OVD”, con una performance teatrale a cura degli attori Cinzia IARRAPINO ed Andrea MAIORANO.
Vi saranno inoltre i contributi artistici di: Lucia BIASCO ed Andrea MAIORANO che interpreteranno due poesie, mentre la ballerina Nura CIARDIELLO si esibirà nella danza “Madre Liberami”, la cui coreografia è di Carmen RICCIO e dalla quale il titolo dell’evento.
“Vorrei ringraziare il gruppo Giovani dell’Azione Cattolica della Parrocchia ‘San Nicola’ per aver preparato appositamente un gioco di ombre a tema, con musica in sottofondo. Un ringraziamento in particolare inoltre, al filmmaker Tony MONROE; a Giuseppe TARTAGLIA per la realizzazione di una panchina che verrà posizionata nell’occasione e ad Alessandro SARROCCO per averla decorata e dipinta”, dichiara Carmen RICCIO, Presidente dell’Associazione”Mirko Valerio Emanuele”, da lei costituita e dedicata al suo bimbo che, affetto da una sindrome rarissima, la Pearson, (meno di una decina sono i casi in Europa), è salito tra gli Angeli.
Carmen ha continuato a prodigarsi negli anni, elargendo piccole opere di bene anche in virtù di una promessa fatta al proprio bimbo.
Il Giardino degli Angeli è stato da lei fortemente voluto per ricordarlo con amore.
“Il desiderio che ho da sempre è quello di un giardino dedicato a tutti gli Angeli che sono volati in cielo. Vorrei però che questo fosse non un giardino del pianto, ma del sorriso, pur nella consapevolezza che molte mamme hanno perso i propri figli ed ogni volta che si recano presso il cimitero si ritrovano lì a piangere disperatamente. Per tale ragione vorrei che invece tale luogo porti serenità e pace negli animi di tutti”, aveva raccontato durante l’ultima intervista.
Carmen di certo non si fermerà qui ed il suo Mirko continuerà a vivere attraverso piccole opere di bene, ‘liberando il suo amore per la vita’, proprio come fosse ancora in mezzo a noi.

Altri articoli

Back to top button