ComunicatiPrima pagina

MANFREDONIA ILLUMINATA COME UNA STELLA

Il Natale si avvicina e, premesso che sia pur vero che occorre dare importanza e valore al significato religioso, un po’ di luminarie, bisognerebbe ammetterlo, donano un po’ di armonia, soprattutto per allietare piccoli e nipotini che restano coinvolti dalla magia dei colori.
E noi grandi siamo sicuri che non ne restiamo, in un certo senso, affascinati?
Capita che la città di Manfredonia risulti così abbellita, senza averne in fondo bisogno perché è già meravigliosa di per sé, in particolar modo per le albe ed tramonti marini, ma adesso è diventata luminosa come una stella.
Gli artefici di tale spettacolo dal fascino unico, tanto da avere attirato un’infinità di turisti venuti dal circondario, sono proprio coloro che, seppur rimasti tra i più vessati dalle vicissitudini dovute all’emergenza Covid, non si sono dati per vinti, rimboccandosi le maniche… loro, i titolari delle Partite Iva.
Il progetto infatti, si chiama: “IO SONO PARTITA IVA”.
I soci e gli affiliati, attraverso una propria iniziativa, si sono impegnati
affinché il turismo verso la propria città ne traesse giovamento.
Ciò è accaduto alla vigilia delle elezioni comunali.
Le luminarie si trovano dislocate in punti nevralgici quali: il fossato del Castello; Piazzetta Mercato; Piazza Giovanni XXIII e lungo l’intero Corso Manfredi come fosse un tunnel dei sogni.
Le luci resteranno attive fino al 6 gennaio
L’inaugurazione delle “Luci del Golfo”, a cura dell’Associazione “Io Sono Partita Iva” che annovera imprenditori e commercianti locali, è avvenuta il 6 novembre scorso e, grazie alla collaborazione con l’Associazione “Daunia TuR”, sono previsti servizi ed appuntamenti dedicati ai turisti che avranno a disposizione una mappa digitale per scegliere e scoprire vari percorsi tematici da esplorare, durante i mesi di novembre, dicembre e gennaio.
Purtroppo non sono mancati anche i famigerati episodi di vandalismo, al pari dei ‘Lucignoli’ di un paese dei balocchi, con una bonaria similitudine però in questo caso, ed anzi un paragone da estendersi affinché magari, sia adulti che bambini, con i nasini (se lunghi) all’insù possiamo essere più bravi, cosa che non dovrebbe accadere solo nell’occasione del Natale… quando ci si ricorda di amici o parenti.
Sperando dunque che tali luminarie continuino a sortire gli effetti straordinari già avuti, come l’accrescersi del turismo, chissà che non possano emularsi in altre città che meriterebbero di essere allietate un po’ di più, semmai, con il supporto di Amministrazioni locali pronte a sorprendere.

Altri articoli

Back to top button