CronacaIn evidenza

MARINA DI CHIEUTI: PASSAGGIO A LIVELLO CHIUSO PER OLTRE TRENTA MINUTI

Chieuti: lunedì 25 luglio, ore 13.40 circa, caldo record con punte che toccano i 42° gradi. Molte autovetture ferme, imbottigliate ad aspettare l’apertura del passaggio a livello di Marina di Chieuti.

Si aspetta invano, la tensione cresce, la gente esausta mostra segni evidenti di nervosismo. Si odono bambini piangere per questa attesa snervante.

Si riparte intorno alle 14,15 circa.

Trentacinque minuti di attesa per veder passare a distanza due treni e veder ripartire un treno merci fermo in stazione da tantissimo tempo.

Il problema del passaggio a livello, molte volte trattato anche da questo giornale sta diventando giorno dopo giorno sempre più serio. Si è creata una situazione a dir poco scandalosa.

Non entriamo nel merito di come si gestisce la circolazione dei treni. Comunque i vertici di Rete Ferroviaria Italiana farebbero bene a verificare il movimento dei treni durante tutto il giorno in questo tratto.

Capita infatti che la chiusura del passaggio avviene diverse volte durante tutto l’arco della giornata e le attese diventano sempre più lunghe.

L’esasperazione è tanta. Giorni fa anche il sindaco Diego Iacono si è occupato della questione. Per ora nessuna risposta da parte di RFI.

Un automobilista molto arrabbiato ha telefonato a Bari e un solerte impiegato RFI, con toni insolenti ha risposto: “non so nulla, sono appena arrivato. Adesso c’è stato il cambio turno”. Come dire: cornuti e mazziati.

Speriamo bene, con la speranza che qualcuno intervenga con urgenza per porre fine a questa situazione che potrebbe creare guai irreparabili.

Giovanni Licursi

Altri articoli

Back to top button