ComunicatiIn evidenza

MARINA DI LESINA : FORSE E’ LA VOLTA BUONA PER L’INIZIO DEI LAVORI SUL CANALE ACQUAROTTA

MARINA DI LESINA : FORSE E’ LA VOLTA BUONA PER L’INIZIO DEI LAVORI SUL CANALE ACQUAROTTA PER L’ELIMINAZIONE DEL DISSESTO IDROGEOLOGICO !!!

Cari amici,
LA STORIA INFINITA DEI LAVORI SUL CANALE ACQUAROTTA CREDO CHE ABBIA IMBOCCATO FINALMENTE LA STRADA GIUSTA PER LA SOLUZIONE …

MI SENTO DI POTER DIRE CHE SIAMO FINALMENTE ALL’ULTIMO MIGLIO … QUELLO DELL’INIZIO VERO DEI LAVORI … ANCHE SE L’INVEROSIMILE PUO’ SBUCARE DA OGNI ANGOLO ALL’IMPROVVISO.

Voglio però ripercorrere in modo sintetico quello che abbiamo vissuto dal 2008 … QUANTA FATICA ABBIAMO FATTO !!!

Troppe volte abbiamo gioito perché I LAVORI PER L’ELIMINAZIONE DEL DISSESTO IDROGEOLOGICO stavano per iniziare … e, dopo aver superato gli ostacoli più difficili, c’era sempre qualcosa di imprevisto che lo impediva …
Per troppi anni ci siamo illusi e disillusi … la mente va al 2009, quando l’allora Commissario ad acta, il Prefetto Antonio Nunziante, aveva imposto ai proprietari di fare a proprie spese verifiche e lavori assurdi che, dopo vari ricorsi, il TAR LAZIO, con sentenza del 2 Novembre 2011, aveva posto a carico del Commissario Prefettizio e quindi della Pubblica Amministrazione …

Il successivo Commissario ad Acta , l’Assessore Regionale Fabiano Amati, con un colpo di mano nel 2012 ha cercato INUTILMENTE, GRAZIE ALLE NOSTRE PROTESTE, di percorrere la strada della DELOCALIZZAZIONE DI MARINA DI LESINA perché era troppo costoso per lo Stato eseguire i lavori necessari per la sistemazione anche se il tutto era dovuto ad ERRORI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE …

Poi finalmente arrivano i finanziamenti nel 2012 e la Gara d’Appalto nel 2013 che, con i vari ricorsi e pretestuosi controricorsi della Regione, ci ha portato vicino ai giorni nostri …

Quando eravamo convinti che tutto fosse a posto scopriamo che una quindicina di Enti dovevano esprimere il parere di VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE (VIA) e di VALUTAZIONE DI INCIDENZA AMBIENTALE (VINCA).
Tali pareri la PRIMA VOLTA SONO STATI NEGATIVI ( il 16.Ottobre 2017, PER COLPA DELL’AUTORITA’ DI BACINO SEMPRE CONTRARIA A NOI) e poi, dopo le nostre proteste, i vari Enti sono stati costretti a ridiscutere i loro PARERI, CHE DIVENTANO POSITIVI il 28 Giugno 2018.

Sembrava tutto finito e vicina la FIRMA DEL CONTRATTO … invece c’era da affrontare il percorso dell’approvazione del progetto dell’ Impresa con tutte le varianti richieste dalla Pubblica Amministrazione all’Impresa nel corso degli anni.

Finalmente, saltando i tanti intoppi, il 21 OTTOBRE 2019 nel Comune di Lesina, in pompa magna, l’Ing. ANTONIO PULLI (Soggetto Attuatore) ed il responsabile dell’Impresa firmano il Contratto … più fatto di così non sembrava possibile !!! …

Cosa succede? … le Autorità non hanno ancora la disponibilità delle aree private per la formazione dell’area di cantiere (è solo una occupazione temporanea, ma alcuni proprietari si oppongono!) … dopo altri lunghi mesi si arriva al 9 Giugno scorso quando il Sindaco Cristino, in pompa magna e poco prima delle sue dimissioni, annuncia che FINALMENTE IL 9 GIUGNO INIZIANO I LAVORI SUL CANALE ACQUAROTTA perché SONO STATI RISOLTI I PROBLEMI CON I PROPRIETARI DELLE AREE DA ADIBIRE A CANTIERE …

La notizia l’abbiamo diffusa da tutte le parti con gioia e soddisfazione … ma … perché non si vedono i lavori in corso sul Canale Acquarotta? …

In prossimità del Canale Acquarotta NIDIFICANO ALCUNI UCCELLI E POSSONO ESSERE DISTURBATI DAI LAVORI LUNGO IL CANALE … SERVE IL NULLA OSTA DEL PARCO DEL GARGANO …

Ieri mi è arrivata la notizia tanto attesa : IL PARCO DEL GARGANO HA DATO IL PERMESSO PER L’INIZIO DEI LAVORI … E’ STATO “ EMANATO UN NUOVO VERBALE DI CONSEGNA DEFINITIVA ALL’IMPRESA IN DATA 7 LUGLIO 2020 CON FISSAZIONE DEL TERMINE PER L’ULTIMAZIONE AL 16 LUGLIO 2021”.

E’ LA FINE DELL’INCUBO?

Io voglio credere e sperare che non intervenga qualcos’altro di inimmaginabile …

P.S. La storia è stata sintetizzata perché sarebbero stati necessari volumi per dettagliarla.

Cordiali saluti a tutti.

11 Luglio 2020
Ing. Antonio Palma

Altri articoli

Back to top button