Comunicati

MARINA DI LESINA: IMMONDIZIA A VOLONTÀ…E PATTUMELLE PAGATE SENZA DIFFERENZIATA!

Siamo alle solite! Per Marina di Lesina non c’è mai pace e da 40 anni si avverte questo stato di continuo abbandono da parte delle varie Amministrazioni Comunali che scriteriatamente CONTINUANO A ‘CACCIARE’ LA GENTE CON SCELTE INSENSATE dalla nostra bella località balneare. In questi giorni Marina di Lesina è sommersa da rifiuti d’ogni genere (nella foto i cassonetti pieni…bruciati dai soliti vandali…e per giunta davanti all’unica Chiesa esistente!!!!). La nostra testata — che rappresenta anche le migliaia di sanseveresi che hanno casa da quelle parti — continua la sua battaglia di civiltà contro l’insensibilità della politica e dell’amministrazione pubblica di Lesina, chiedendo che finalmente si investano fondi pubblici adeguati a Marina di Lesina e non i quattro solidi investiti fino ad oggi, anche per fare quel che è possibile per mitigare, fino a quando non si otterranno i fondi per farlo in grande stile, i danni del dissesto idrogeologico esistente. Come i nostri Lettori ben sanno, da tanti anni queste battaglie vengono fatte soprattutto dall’Associazione PRO LESINA MARINA, presieduta efficacemente dall’ing. ANTONIO PALMA e alla quale aderiscono svariate centinaia di proprietari di case della Marina lesinese. E la cosa più vergognosa di questi giorni è che sono state recapitate le cartelle della TARI (scadenza prima rata il 30 giugno…dunque già pagate!) che, pur senza che esista una raccolta differenziata dei rifiuti e senza che siano state recapitate le cinque pattumelle previste alle famiglie che hanno casa a Marina di Lesina, il Comune si è permesso di chiedere 37 EURO…per pattumelle e differenziata inesistenti! Una nostra telefonata di chiarimento di circa un mese fa agli uffici competenti del Comune di Lesina ci ha…rivelato che non ancora si sapeva quale fosse la ditta appaltatrice del servizio ma che invece l’AMMINISTRAZIONE TUCCI aveva deciso che “bisogna pagare…”. Questo significa che più andiamo avanti e più le cose di Marina di Lesina peggiorano. Ovviamente noi invitiamo i nostri tanti Lettori a non pagare per ora né TARI e né pattumnelle perché c’è tempo fino al 30 SETTEMBRE pagando in unica soluzione e dunque si può aspettare di verificare cosa accadrà in luglio e agosto. La nostra Marina intanto, in questi giorni, ospita già migliaia di villeggianti e l’immondizia regna sovrana. E mentre tutto ciò accade, il Comune si preoccupa di raccattare soldi per un servizio di igiene urbana da quarto mondo, per pattumelle mai viste (!) e per le multe della Polizia Municipale che già fioccano senza che, anche per questo, si faccia in loco uno studio attento dei posti di LIBERO PARCHEGGIO da mettere a disposizione, come il caro Sindaco sa, obbligatori per legge in certe proporzioni. La ‘GAZZETTA’ continuerà a tenere occhi ed orecchie ben apertiper tutta l’estate 2016 e, come sempre, segnalerà tutte le gravi lacune e omissioni di una località balneare tra le più belle dell’ADRIATICO ma che purtroppo è stata sempre male amministrata. E intanto vorremmo sapere se tanti problemi segnalati da noi e più volte da STRISCIA LA NOTIZIA siano stati risolti e cioè: lavori alle strade, ponte su canale, certe infrastrutture comunali da sistemare, problemi fogna bianca e canale, depuratore (speriamo si sia fatto in proposito qualcosa!), un distributore di benzina, un bancomat degno di questo nome, un ufficio postale anche stagionale, un pronto soccorso ed una farmacia più adeguati e tanto ma tanto altro…!!!

LA REDAZIONE

Altri articoli

Back to top button