ComunicatiPrima pagina

MARINA DI LESINA, RIVEDERE I PIANI DI RACCOLTA DEI RIFIUTI E DEI VARI CONTROLLI

di DESIO CRISTALLI

 I cumuli di buste di rifiuti in vari punti dell’abitato, di giorno e a tarda sera, la dicono lunga su quelle ataviche indiscipline popolari che rendono inutili tutti i tentativi di attuare una efficace raccolta differenziata a Marina di Lesina. I camion compattatori passano regolarmente da prima della mezzanotte a svuotare le pattumelle dei rifiuti secondo il calendario prefissato dal Comune. Ma gli addetti all’igiene urbana sono costretti anche a raccogliere un mare di buste sparse ovunque all’angolo di tante strade principali e secondarie. Questo significa che sarebbe utile riposizionare una serie di cassonetti in punti strategici della Marina, al fine di consentire di conferire la montagna di buste sparse ovunque. Si potrebbe così ottenere una migliore raccolta differenziata, atteso che anche i più indisciplinati potrebbero conferire i loro rifiuti differenziandoli all’origine visto che ciò presuppone solo una minima attenzione. Per tutto quanto detto, riteniamo indispensabile che la Commissaria Prefettizia di Lesina chiami a rapporto i responsabili del servizio di igiene urbana per rivedere il da farsi al fine di ottenere un risultato complessivo migliore per raccolta e smaltimento delle immondizie paesane.  I villeggianti, dal canto loro, cerchino di dare una mano autodisciplinandosi, evitando di sommergere l’abitato di Marina di Lesina di buste di rifiuti d’ogni tipo a tutte le ore. Anche per questo non sarebbe male che la Commissaria Prefettizia dia disposizioni per un po’ di controlli da parte della Polizia Locale, al fine di non vederla in azione solo nei giorni festivi per le multe per divieto di sosta (cosa che peraltro andrebbe fatta cum grano salis visto che i parcheggi non sono assolutamente sufficienti ad ospitare i “pienoni” delle domeniche ed altre festività estive, soprattutto quelle ferragostane). Prima di chiudere una notizia utile: abbiamo appreso da coloro che espletano il servizio di vendita del gas in bombole che non è più consentita la vendita delle bombole più grandi ma solo nel formato più piccolo da dieci chili. La disposizione è stata impartita ai rivenditori del posto dal Comando provinciale dei Vigili del Fuoco. Se ne prenda atto, così come si tenga presente che non è consentito detenere per l’uso o tenere di scorta bombole piene di gas negli interrati per un fatto di sicurezza. Pare che ci sia chi contravviene a quest’ultima disposizione anche per la compiacenza di chi distribuisce bombole in loco…ci auguriamo a posto con le necessarie autorizzazioni di legge per la vendita! Anche per questo chiediamo alla Commissaria Prefettizia che vengano fatti controlli per evitare situazioni di grave pericolo per la pubblica e privata incolumità.

Altri articoli

Back to top button