In evidenza

Miglio inizia il suo mandato da sindaco all’insegna dell’illegalità.

Voleva fare il ministro, il sottosegretario, il parlamentare europeo invece Michele Emiliano da Bari, noto per le “cozze pelose”, e’ il settimo assessore nominato dal “neo” sindaco di San Severo. Così il magistrato barese conserverà

 

il suo posto senza rientrare in servizio e potrà preparare la sua candidatura alla presidenza della Regione Puglia. In realtà l’aspettativa di Emiliano costituisce un illecito disciplinare ai sensi di una sentenza della Corte Costituzionale visto che si tratta di un magistrato, non solo iscritto ad un partito politico, ma addirittura segretario regionale del PD.

Miglio inizia il suo mandato da sindaco all’insegna dell’illegalità.

Primiano Calvo

Altri articoli

Back to top button