CronacaIn evidenzaPrima pagina

Milano: Incidente stradale deceduto il sanseverese Salvatore Guerrieri

33 anni, per tutti Sasà, il ragazzo si era trasferito a Milano da San Severo. L’incidente all’angolo tra via Santhia e via Girola

Salvatore Guerrieri aveva tanti amici e una vita davanti. Purtroppo però il suo cuore si è fermato a 33 anni, in seguito a un terribile incidente stradale avvenuto a Milano mercoledì sera all’angolo tra via Santhia e via Girola. Di San Severo, la vittima si era trasferita nel capoluogo lombardo.

Secondo quanto riferisce MilanoToday, l’uomo ha perso il controllo a bordo di una motocicletta andando a sbattere contro un marciapiede. E’ morto poco dopo in ospedale, dove era giunto trasportato da un’ambulanza in condizioni disperate.

Tanti i messaggi di cordoglio e i ricordi di amici, parenti e conoscenti su Facebook: “Voglio ricordarti per sempre così, matto da legare, con la voglia di divertirsi continuamente”. E ancora: “Sei stato un po’ un altro fratello, poi sono cresciuta e abbiamo trascorso a Milano tante belle serate tutti assieme” scrive Antonella.

Per tutti Sasà, Vincenzo lo ricorda così: “Addio amico mio, riposa in pace. Avevi promesso di aspettarmi per l’estate prossima per farci un paio di giri insieme in moto”.

Queste le parole struggenti di Emanuela: “Non posso credere a tutto ciò!  Quest’anno non siamo riusciti a salutarci come sempre, ci eravamo detti alla prossima.. Ma alla prossima quando? Questo silenzio é surreale. Assordante. Hai sempre fatto ridere tutti con le tue battute oggi perdonaci ma è inevitabile piangere”.

Così Tiziano, uno degli ultimi ad avergli parlato prima della tragedia: “Non ci posso credere, eravamo ieri sera a parlarci, a ridere e a dire quanto mal di testa ci provocava il pensare alle innumerevoli serate che ci saranno. Hai detto ti voglio bene amico mio e anche se non ti vedrò sarai nel mio cuore per sempre”.

Commoventi anche le parole di Monica: “Me la ricordo ancora sai la nostra chiacchierata in terrazza, i tuoi consigli li porterò sempre nel mio cuore, non doveva andare cosi, rimarrai sempre una persona speciale”.

 

foggiatoday

 

Altri articoli

Back to top button