CronacaIn evidenza

NEL 2022 (FINO AL 14 GIUGNO) OTTO OMICIDI IN PUGLIA…BEN QUATTRO IN CAPITANATA!

Esiste un report del SERVIZIO ANALISI CRIMINALE (SAC) che, periodicamente, viene pubblicato per fare il punto della situazione dei crimini nei vari territori italiani. L’ultimo è stato pubblicato relativamente agli omicidi avvenuti dal 1° gennaio al 14 giugno di quest’anno. In questi cinque mesi e mezzo i dati ufficiali evidenziano in tutta Italia un trend in diminuzione rispetto agli stessi cinque mesi e mezzo del 2021: sono stati commessi 126 omicidi contro i 135 dello scorso anno. Ben 61 di questi delitti sono stati commessi in ambito familiare/affettivo, 27 da partner o ex partner. Il fenomeno si è manifestato con maggiore frequenza in Lombardia (22), in Campania (20) e in Sicilia (13). Le regioni dove nel periodo 1° gennaio 2022-14 giugno 2022 non sono stati commessi omicidi sono 5: la Basilicata, le Marche, l’Umbria, la Valle d’Aosta e il Molise. In Puglia sono stati commessi OTTO OMICIDI VOLONTARI nei primi cinque mesi e mezzo di quest’anno, nessuno con vittime di sesso femminile. Nello stesso periodo del 2021 si erano registrati DODICI OMICIDI VOLONTARI (con cinque donne uccise). Negli ultimi due anni e mezzo, le persone assassinate da partner o ex partner in Puglia sono state DIECI (un uomo e nove donne). Il Servizio Analisi Criminale ha potuto effettuare questa circostanziata analisi degli omicidi volontari grazie ad uno studio dei dati completi acquisiti dalla Banca Dati delle Forze di polizia e dai dati che provengono dai presidi territoriali di Polizia di Stato e Arma dei Carabinieri. Lo stesso tipo di esame relativo all’ambito regionale della Puglia (sempre dal 1° gennaio al 14 giugno 2022) riferisce che quattro degli otto omicidi in Puglia sono avvenuti in Capitanata: il 17 maggio è stato ucciso davanti al carcere di Foggia ALESSANDRO SCROCCO. Sempre a Foggia, la sera del 25 marzo, era stato assassinato ROBERTO RUSSO. L’8 APRILE SCORSO, A SAN SEVERO, È STATO UCCISO IL 30ENNE SALVATORE LOMBARDI. Infine, il 12 marzo, all’esterno di un casolare di campagna in agro di Zapponeta, è stato trovato senza vita il corpo dell’agricoltore 59enne GIUSEPPE CIOCIOLA di Manfredonia.

Altri articoli

Back to top button