CulturaPrima pagina

NOTTE NAZIONALE DEI LICEI CLASSICI: I MILLE VOLTI DELL’UOMO AL “MATTEO TONDI” PRESENTA

Lo scorso 17 gennaio, il liceo cittadino “Matteo Tondi”, per il terzo anno consecutivo, ha partecipato alla “Notte Nazionale dei Licei Classici” con l’evento intitolato: “I mille volti dell’uomo”, evento giunto alla sesta edizione e promosso dal Ministero dell’Istruzione.

Nato da un’idea di Rocco Schembra, docente di Latino e Greco presso il liceo classico di Acireale, ha lo scopo di diffondere l’importanza degli studi classici anche nella società moderna.
L’entusiasmo ed il desiderio di confrontarsi hanno contornato l’aria di festa tra i tanti ragazzi pronti a condividere un’esperienza emozionante, che li vede tutti protagonisti della loro cultura classica: tutti uniti per continuare a trasmettere i valori della cultura classica che, nonostante il trascorrere del tempo non avrà mai fine.
L’eredità di studi antichi è ancora vivo e fecondo, capace di muovere gli animi dei ragazzi che scoprendo il passato scoprono anche se stessi. Senza passato non può esistere futuro.
L’inno festoso alla cultura classica rappresenta la passione che anima studenti e docenti impegnati in questo indirizzo di studi.
Nel corso della serata gli alunni del “M. Tondi”, guidati dai loro docenti, sono stati i veri protagonisti di rappresentazioni teatrali dal sapore antico, letture, musiche, critiche di opere d’arte e altro ancora.
I docenti che hanno accompagnato con professionalità affiancando i propri alunni l’hanno fatto con il loro stesso entusiasmo vanno, pertanto, menzionati:
Relazione del prof. Giovanni Ghiselli su “Che cos’è umano”;
Drammatizzazione della “Medea” di Euripide a cura della prof.ssa Mariella d’Augenti e regia della dott.ssa Paola Marino;
Relazione del prof. Giuseppe Catalano su “Il diritto alla mobilità delle persone: il divario nord – sud”; Drammatizzazione dei “Menaechimi” di Tito Maccio Plauto a cura della prof.ssa Nicla Costantino;
Il Manifesto del Futurismo a cura del prof. Matteo Capotosto; Homo sum: humani nihil a me alienum puto da “Il punitore di se stesso” di Terenzio a cura del prof. Matteo Capotosto;
Il mito di Prometeo: racconto e iconografia a cura della prof.ssa Mariella d’Augenti;
Sentimento e azione a cura della prof.ssa Risilda Pisante;
Cortometraggio “Ecologia della storia” a cura della prof.ssa Elvira Lops, inoltre, si ringraziano le prof.sse Antonietta Franco ed Amalia Antonacci per le pubbliche relazioni che hanno permesso una grande affluenza di persone.
L’evento, inoltre, è stato impreziosito dalla presenza di due illustri oratori: il concittadino Giuseppe Catalano, docente al corso di Ingegneria Economico-Gestionale dell’Università “La Sapienza” di Roma e il grecista Giovanni Ghiselli, esperto di teatro greco e docente presso il liceo classico “L. Galvani” di Bologna, focalizzando i loro interventi attraverso la linea tematica dell’intera serata dal titolo “I mille volti dell’uomo”.
Intensa e insolita esperienza al liceo M.Tondi dove si respira decisamente aria e rinnovo generazionale attraverso cui passano, mode e cambiamenti socio culturali.
L’aria latina e la bellezza greca commentate e ridiscusse in un atmosfera innovativa nonostante l’era digitale e il caos delle informazioni della rete.
Congratulazioni ai ragazzi del M. Tondi che insieme ai loro docenti hanno reso questo evento unico ed interessante.
Carolina Leone

Altri articoli

Back to top button