ComunicatiIn evidenza

Nuova mobilità per il Progetto Erasmus “Light! Camera! Action!” dell’Istituto “Petrarca-Padre Pio” di San Severo

Mobilità Erasmus a Lagos

Nuova mobilità per il Progetto Erasmus “Light! Camera! Action!” dell’Istituto “Petrarca-Padre Pio” di San Severo durante il quale il 5 giugno sono partiti gli alunni Valeria D’Arenzo, Chiara Piccolantonio, Federico Prattichizzo, Giacomo Racano ed Alessia Sales, accompagnati dai docenti Annalisa Curatolo e Ciro Di Fazio. La scuola ospitante è ubicata a Lagos, nella regione dell’Algarve portoghese, meta molto rinomata per le bellezze paesaggistiche che attirano turisti provenienti da tutto il mondo.

Siamo arrivati in tarda serata, accolti calorosamente dal coordinatore portoghese, Mario Guedes e dai colleghi Paulo Soares e Rute Domingos che ci hanno accompagnato al nostro hotel dove avremmo soggiornato insieme ai nostri alunni e alle altre delegazioni provenienti dalla Polonia, dalla Serbia, dalla Spagna e dalla Turchia.

Ad ogni incontro basta un attimo per ricreare lo spirito di condivisione erasmus che per i docenti e gli alunni della nostra scuola è divenuta una forma mentis che caratterizza l’incontro con l’alterita’;      per noi, docenti ed alunni che incontriamo durante le mobilità  Erasmus, non sono gli stranieri, ma sono amici con cui siamo entrati in contatto prima della partenza e a cui in primo luogo dobbiamo aprirci con il sorriso e con grandissimo e vicendevole rispetto  per cominciare a scrivere insieme la storia della nostra settimana condivisa.

Ogni mobilità è un autentico cammino di crescita linguistica, personale, didattica e culturale e, cominciare questo percorso all’età dei nostri alunni, cioè dai 12 ai 13 anni, è un’opportunità formativa che apre la mente a 360° perché indirizza all’autonomia e all’apertura verso la cultura degli altri paesi attraverso il rafforzamento dell’identità europea e del vivere la cittadinanza attiva.

Abbiamo visitato la città di Lagos con i suoi graffiti,  la scuola portoghese, abbiamo pranzato tutti insieme presso la mensa scolastica, abbiamo partecipato ai workshop “creative problem solving” e “standing out on line with video” in cui gli alunni hanno realizzato lavori di gruppo in lingua inglese e abbiamo trascorso del tempo libero in un’atmosfera di rilassatezza e piena condivisione.

Abbiamo visitato delle spiagge bellissime in cui gli alunni hanno preso parte a gare con la tavola da surf ed hanno potuto fare il bagno nelle fredde acque dell’Atlantico, scaldate però dalla magica armonia erasmus.

Ci siamo recati a Sagres e a Cabo de Sao Vincente, punto estremo a sud-ovest dell’Algarve in cui il sole, al tramonto, si nasconde dietro le acque dell’Oceano, all’ombra di falesie alte 75metri a picco sul mare, attirando tantissima gente ad osservare questo spettacolo naturale.

L’ultimo giorno siamo partiti con il motoscafo alla scoperta delle grotte partendo da Lagos ed arrivando a Punta da Pietade. C’è stato poi il pranzo e la consegna formale degli attestati di partecipazione e, più  tardi gli studenti hanno presentato i video prodotti durante i lavori di gruppo dei workshop  precedenti. Sono stati tutti molto creativi raccogliendo e commentando in lingua inglese i vari momenti della nostra settimana a Lagos.

Un grazie a tutti i docenti della scuola ospitante per aver organizzato la mobilità e alle famiglie portoghesi che hanno accolto a cena  i nostri studenti per alcune sere.

I nostri studenti hanno definito questa mobilità avventurosa, coinvolgente, fantastica, indescrivibile, speciale ed indimenticabile e noi docenti ci associamo al loro entusiasmo.

Ringraziamo la nostra Dirigente, la prof.ssa C. dell’Oglio, la DSGA, dott.ssa E. Mundi e tutto il personale ATA per aver compiuto tutti gli adempimenti burocratici relativi al nostro viaggio e tutte le famiglie italiane che hanno scelto di offrire ai loro figli questa opportunità formativa. Ringraziamo inoltre tutti i docenti della Commissione che hanno contribuito alla preparazione del video presentato durante questa mobilità: la prof.ssa M. Centuori, la prof.ssa A. Del Franco, il prof.re C. Di Fazio e la prof.ssa D. Evangelista. Un grazie particolare al Prof.re Ciro Di Fazio per avermi affiancata durante la mobilità a Lagos terminata il 12 giugno.

Dopo ogni viaggio torniamo sempre più ricchi di tanti vissuti e di tanti incontri che in maniera naturale contribuiscono a plasmarci potenziando le nostre conoscenze, ma soprattutto la nostra umanità, valore da coltivare ora più che mai in una società che voglia considerarsi civile e che inneggi alla pace e alla fratellanza tra gli uomini.

Annalisa Curatolo

Altri articoli

Back to top button