ComunicatiPrima pagina

NUOVA SEDE ‘ADMO’ DEDICATA AL FIGLIO DI TONI SANTAGATA

Si è tenuta mercoledì 22 giugno la cerimonia ufficiale di inaugurazione della nuova sede operativa ADMO (associazione donatori midollo osseo) LAZIO al Policlinico Umberto 1° dedicata a FRANCESCO SAVERIO MORESE, il figlio di TONI SANTAGATA prematuramente scomparso, che si aggiunge alla sede legale dedicata a FABRIZIO FRIZZI, al San Camillo-Forlanini, e all’altra sede operativa al Tor Vergata nel centro trasfusionale. FRANCESCO SAVERIO MORESE, morto per un mieloma fulminante all’età di 50 anni era, insieme al padre, un grande amico e sostenitore di ADMO, che lotta contro le leucemie e le malattie del sangue. Entrambi hanno sempre partecipato attivamente alle campagne per veicolare l’importanza della donazione del midollo osseo. Era rimasta in sospeso – spiega una nota – l’idea di creare un inno per ADMO insieme al padre, progetto in cui i due credevano fortemente per sostenere l’associazione. Perché sia sempre nella memoria di tutti i volontari, con il Presidente GIULIO CORRADI, Admo Lazio ha deciso di dedicare questa nuova sede operativa proprio a FRANCESCO SAVERIO ed al suo grande cuore. Lo scopo principale dell’associazione è cercare di “tipizzare” attraverso un semplice esame del sangue o prelievo di saliva, i possibili donatori, che saranno inseriti in una banca dati e se compatibili, richiamati per l’adesione alla donazione. Sono intervenuti all’evento, tra gli altri: ALESSIO D’AMATO Assessore alla Sanità della Regione Lazio, ANNA MARIA PARENTE Presidente 12° Commissione Igiene e Sanità del Senato della Repubblica, ANTONELLA POLIMENI Rettrice Università La Sapienza di Roma, EMILIANO MINNUCCI Consigliere Regione Lazio, FABRIZIO D’ALBA Direttore Generale Policlinico Umberto 1°, RITA MALAVOLTA Presidente ADMO Federazione Italiana, GIULIO CORRADI Presidente ADMO Lazio, LAURA ROMANO moglie di FRANCESCO SAVERIO per la famiglia MORESE.

Altri articoli

Back to top button