CronacaIn evidenzaPrima pagina

OMICIDIO BEVILACQUA DI STANOTTE: GIA’ INDAGINI A TAPPETO DEI CC, REPERTATI ALMENO UNA QUINDICINA DI COLPI DI PISTOLA

Dalle ore 2 di questa notte e poi con maggior spiegamento di forze dalle prime luci di questa mattina, i carabinieri del Comando regionale di Bari, del Comando provinciale di Foggia e soprattutto della Compagnia dell’Arma di San Severo, coordinati dal cap. STEVEN NOCCIOLETTI, hanno già tentato di dare contorni più precisi al barbaro omicidio del 38enne LUIGI BEVILACQUA, avvenuto a pochi metri da piazza 4 novembre e da viale 2 giugno. Gli esperti della Scientifica dell’Arma dei carabinieri hanno già repertato una quindicina di colpi di pistola di grosso calibro, tra quelli che hanno colpito il malcapitato di turno, nome già noto alla Giustizia sia pure per reati di poco conto, e quelli che si sono conficcati nei muri, vicino a una finestra e ad una cassetta del contatore esterno della corrente elettrica dello stabile dove Bevilacqua abitava. La zona è tuttora circondata dai militi dell’Arma che proseguono nei rilievi del caso. Si stanno già interrogando persone vicine all’assassinato per capire i motivi dell’atroce delitto, mentre continua la ricerca di immagini di telecamere di videosorveglianza nel quartiere. E’ confermato che i killer erano almeno due, tenuto conto che in pochi attimi è stata esplosa una raffica incredibile di colpi di pistola (pare una quindicina repertati ma qualcuno parla addirittura di una ventina di bossoli acquisiti dai carabinieri).
LA REDAZIONE

Altri articoli

Back to top button