ComunicatiPrima pagina

Omicidio Marina di Lesina, Casanova (Lega): “Poteva scapparci più di un morto, è gravissimo. Chiedo incontro a nuovo Prefetto di Foggia”

“Quanto accaduto a Marina di Lesina qualche ora fa è drammatico ed impone una immediata reazione da parte dello Stato. Un omicidio alle porte di un lido balneare, gremito di vacanzieri ed in piena stagione estiva, non può costituire solo l’ennesima notizia di cronaca sui giornali, ma va preso per quel che realmente è, ossia la soglia d’allarme raggiunta di una recrudescenza criminale con la quale la provincia di Foggia sta da mesi facendo i conti, spregiudicata, pericolosa, che non guarda in faccia a nessuno – men che meno ad ignari vacanzieri in soggiorno presso Marina di Lesina -, e che va affrontata con nettezza e senza indugi. Avrebbe potuto scapparci più di un morto e questo è gravissimo.  E’ per questo che sto chiedendo formale incontro al nuovo Prefetto di Foggia, Maurizio Valiante, sia in qualità di rappresentante delle istituzioni che da cittadino residente in questa meravigliosa terra massacrata dalla criminalità”. Lo dichiara in una nota l’europarlamentare Lega residente a Lesina Massimo Casanova. “Marina di Lesina conta in questo periodo quasi 50mila presenze. Come ha chiesto a più riprese il sindaco, Primiano Di Mauro, urge un rafforzamento dei presidi di sicurezza locali ma, più in generale, urgono misure di contrasto ad un fenomeno che vessa da tempo immemore un’intera provincia e che oggi la sbatte per l’ennesima volta sui giornali nazionali, con tanto di danno di immagine di proporzioni incalcolabili. Ho sentito anche il mio segretario federale, Matteo Salvini, che ben conosce questa terra e per la quale, da Ministro degli Interni, si è speso. Siamo pronti a fare tutto ciò che è in nostro potere per aiutare la provincia di Foggia a liberarsi di questa piaga. E lo faremo. Nelle more, sono necessari segnali immediati” conclude Casanova.

Lesina, 13 agosto 2022

Altri articoli

Back to top button