Comunicati

ORDINATO IL NUOVO PASTORE DELLA CHIESA SANSEVERESE E’ Mons. Giovanni Checchinato della diocesi di Latina

Domenica 23 aprile 2017 nella parrocchia del Sacro Cuore di Latina per l’imposizione delle mani di Mons. Mariano Crociata, Vescovo di Latina-Terracina-Sezze-Priverno ha ricevuto l’ordinazione episcopale, Mons. Giovanni Checchinato, vescovo eletto della Diocesi di San Severo. Hanno concelebrato il sacro rito, Mons. Lucio Angelo Renna, Amministratore apostolico della chiesa locale e Mons. Felice Accrocca, Vescovo di Benevento. Nato il 20 agosto 1957 a Latina, di formazione gesuitica, monsignor Checchinato ha compiuto il cammino di formazione al sacerdozio nel Pontificio Collegio Leoniano di Anagni, dove ha conseguito il Baccalaureato in teologia. Ha proseguito gli studi per la specializzazione in Teologia morale all’Accademia Alfonsiana a Roma. Si è iscritto come dottorando presso la Pontificia università gregoriana a Roma e ha frequentato un corso di perfezionamento in Bioetica presso l’Università La Sapienza di Roma. È stato ordinato sacerdote il 4 luglio 1981, incardinandosi nella diocesi di Latina-Terracina-Sezze-Priverno. Dopo l’ordinazione sacerdotale è stato vicario parrocchiale nella parrocchia San Francesco d’Assisi a Cisterna di Latina (1981-1988); insegnante di Etica professionale alla Scuola di formazione regionale per infermieri e insegnante di Etica filosofica e di Teologia morale presso l’Istituto di scienze religiose Paolo VI di Latina e presso il Seminario regionale di Anagni (1983-1991); assistente dell’Azione cattolica ragazzi (1981-1986); parroco della parrocchia San Pio X a Latina-Borgo Isonzo (1988-1992); assistente dell’Azione cattolica per i settori adulti e famiglie (1989-1994); direttore dell’Ufficio di Pastorale familiare, cofondatore e consulente etico del Consultorio diocesano (1989-2005); arciprete parroco della parrocchia San Cesareo, concattedrale di Terracina (1992-2005); rettore del Pontificio collegio leoniano di Anagni (2005-2015). Dal 2016 è parroco a Santa Rita. Mons. Checchinato è il 41° vescovo della diocesi di San Severo. Al termine della celebrazione il nuovo Pastore della chiesa sanseverese ha rivolto un indirizzo di saluto e riconoscenza a quanti lo hanno sostenuto nella sua formazione e nel suo ministero presbiterale. “Se Dio mi sta scegliendo – ha detto il nuovo vescovo ricordando le parole di un suo seminarista – vuol dire che è un giocatore d’azzardo. E’ vero, Dio è un giocatore d’azzardo con noi, perché il suo amore non è mai misurato, mai calcolato, mai dato solo a chi assicura garanzie, ma regalato in sovrabbondanza, sprecato. E viene da chiedersi come possa scommettere tanto su di noi… su di me. Ma verrà un giorno in cui glielo chiederò, e sono sicuro che continuerà ancora una volta a sorprendermi”. Poi un pensiero rivolto alla nuova diocesi. “Un ringraziamento tutto particolare e non meno importante – ha detto Mons. Checchinato – va alla mia nuova famiglia, la diocesi di San Severo, che è venuta qui numerosa e a quanti non hanno potuto partecipare a questa celebrazione”.
Mons. Checchinato succede a Mons. Lucio Angelo Renna che ha retto la diocesi per dieci anni. Una diocesi, quella di San Severo, che comprende diversi comuni, caratterizzati da un fortissimo fenomeno migratorio e con una presenza significativa di immigrati, che presenta problematiche legate alla mancanza di occupazione, di emarginazione sociale, di criminalità diffusa, insomma un territorio che ha urgente bisogno di un riscatto sociale, in cui la Chiesa deve far sentire maggiormente la sua presenza. Mons. Checchinato avrà molto da lavorare in sintonia con l’Amministrazione Comunale e con la società civile per ricostruire un tessuto sociale ed economico frantumato. E’ necessaria una riorganizzazione del governo della diocesi sanseverese a partire da una maggiore sinergia tra le parrocchie, dalla rotazione dei sacerdoti, dall’incremento delle vocazioni, dall’arredo sacro, dalla proficua vicinanza dei giovani sfiduciati per l’avvenire incerto, dalle situazioni irregolari delle famiglie, dalle forme di povertà diffusa. Insomma il nuovo Pastore deve pascere il gregge a lui affidato per riportare tutte le pecore all’ovile del Signore. E certamente non sarà un impegno facile soprattutto per il momento critico che stiamo attraversando. Tutta la diocesi unita si affida al suo nuovo Vescovo per sostenerlo e accompagnarlo nel suo cammino episcopale. Mons. Giovanni Checchinato farà il suo ingresso ufficiale nella diocesi di San Severo, il prossimo 6 maggio.

Altri articoli

Back to top button