Comunicati

PALMISANO: “INCENTIVIAMO LA LETTURA CON MINI BIBLIOTECHE IN CITTA’”

Prendi un libro, leggi un libro, lascia un libro in giro. Idea consolidata che via via, in diverse città e ormai da molti anni, ritrova sempre nuovi slanci. Ad esempio a Sant’Agata di Puglia, un piccolo centro dei Monti Dauni, hanno utilizzato una cabina telefonica come mini biblioteca. E’ un idea creata allo scopo di favorire e incentivare la lettura, tramite la condivisione di un libro che si decide di lasciare in questa sorta di “mini biblioteche”. Perché non farlo anche a San Severo? Si potrebbero individuare 3/4 punti tra il centro e periferia da adibire allo scopo. Non c’è bisogno di un vero e proprio regolamento da attuare, perché tutto si basa sulla fiducia nelle persone: chi  prenderà il libro in prestito avrà cura di riportarlo indietro dopo la lettura. Non ci sono costi che gli “utenti” dovranno sostenere.

O altrimenti si potrebbe aderire all’iniziativa del bookcrossing, un progetto internazionale nato negli Stati Uniti nel marzo del 2001  da un’idea di Ron Hornbaker, che per l’appunto ha come scopo la promozione e la condivisione dei libri e del piacere di leggere.

I libri destinati alla condivisione possono essere reperiti in vari modi:

1) donazioni, da parte di privati, enti pubblici, istituzioni, etc., a seguito accettazione/valutazione da parte del servizio biblioteca;

2) scambi contro doppioni e tra pubblicazioni prodotte e/o promosse dal Comune di San Severo e pubblicazioni di terzi, secondo le intese tra le parti;

I libri da rilasciare, previa iscrizione della biblioteca, saranno registrati sul sito internazionale “Bookcrossing.com” ed etichettati secondo le modalità previste nel citato sito (in copertina è applicato un adesivo giallo con l’indicazione dell’iniziativa e nella prima pagina interna è applicato un foglietto di colore giallo con il numero identificativo BCDI del libro e le istruzioni);

Il libro, dopo essere stato “catturato”, potrà essere messo in circolazione nuovamente, in un punto a propria scelta e l’utente potrà, tramite il sito www.bookcrossing.com, comunicare il luogo di ritrovamento e di rilascio ed eventualmente le impressioni sul libro letto per consentire di seguire il viaggio compiuto dal libro e conoscere eventuali osservazioni e commenti.

italia bene comune

Altri articoli

Back to top button