CronacaPrima pagina

PERCEPIVANO IL REDDITO DI CITTADINANZA MA LAVORAVANO IN NERO NEL CENTRO SCOMMESSE

CARABINIERI DEL NUCLEO PER LA TUTELA DEL LAVORO ED ISPETTORI DEL LAVORO DI FOGGIA IMPEGNATI NEI CONTROLLIFINALIZZATI A CONTRASTARE IL FENOMENO DEL LAVORO NERO E INDEBITA PERCEZIONE DEL REDDITO DI CITTADINANZA, PRESSO PUB, SALE BINGO, CENTRI SCOMMESSE E INTERNET POINT.

Nel corso degli accessi ispettivi che hanno interessato i comuni della Provincia di Foggia e della Bat territorialmente di competenza, nella settimana dal 13 al 19 gennaio u.s., i Carabinieri del NIL individuavano due percettori di reddito di cittadinanza che lavoravano “in nero” presso alcuni centri scommesse di Cerignola e Margherita di Savoia.

in totale venivano controllate nr. 8 attivita’, di cui nr. 2 risultate irregolari. nei confronti dei datori di lavoro venivano contestate sanzioni amministrative in violazione dell’art. 7 comma 5 d.l. 4/2019 per un importo complessivo di 25.920,00 Euro, mentre per i due percettori di reddito di cittadinanza scattava la segnalazione all’Inps per l’interruzione della erogazione e per il riscontro di eventuali responsabilita’ di carattere penale.

Altri articoli

Back to top button