ComunicatiIn evidenzaPrima pagina

PERUGIA-AD UNA SANSEVERESE BORSA DI STUDIO IN MEMORIA DELL’AVV. ALESSANDRO CASTELLO

LETTERA ALLA GAZZETTA

Gentilissimo Direttore, in occasione dell’inaugurazione dell’anno accademico 2018-2019 dell’Istituto di Mediazione Linguistica di Perugia, una nostra concittadina è stata assegnataria della borsa di studio istituita in memoria del DR. CASTELLO ALESSANDRO — mio fratello e nostro concittadino — che è venuto a mancare poco prima di conseguire la laurea magistrale in “traduzione e interpretariato” presso il predetto prestigioso Istituto. Era la notte tra il 11 e il 12 febbraio dell’anno 2005 quando, per quello che per la medicina legale rimane ancora un mistero, mio fratello non si è più svegliato, continuando a vivere in un sogno eterno. Dovendo discutere solo la tesi nel mese di Marzo dello stesso anno, l’Istituto ha voluto comunque insignirlo della Laurea Magistrale. A ricordo della sua memoria, per volontà e desiderio dei miei genitori (il compianto Avv. LICIO CASTELLO e mia madre LIA ANTONACCI – per i più’ ENZA -) si è contribuito alla ristrutturazione dell’Aula Magna, che da allora è dedicata al DR. ALESSANDRO CASTELLO nonché, da subito, ad istituire -sempre in memoria – una borsa di studio di 2.000,00 EURO in favore degli studenti più meritevoli e soprattutto svantaggiati economicamente. Quest’anno, il 21 novembre, nella splendida cornice della Sala dei Notari del Comune di Perugia, alla presenza delle Autorità locali, dopo l’intervento della prof.ssaALESSANDRA RICCARDI, dell’Universita’ degli Studi di Trieste, che ha tento una prolusione sul tema “Traduzione e interpretazione a confronto. Peculiarità e strategie”, si è proceduto alla consegna delle borse di studio ivi compresa quella della FAMIGLIA CASTELLO IN MEMORIA DI ALESSANDRO, le cui somme sono state questa volta materialmente consegnate dal piccolo ALESSANDRO, mio figlio, nato poco più di tre anni fa e a cui non potevo non dare il nome dello zio mai conosciuto. L’augurio è che questa nostra conterranea prosegua nei suoi studi attraverso altrettanti risultati brillanti, in modo da poter contare ancora sul nostro impegno e sostegno, oltre che essere di stimolo anche per altri nostri giovani ragazzi volenterosi di intraprendere gli studi universitari. La saluto cordialmente, ringraziando per lo spazio che, se ritiene, mi concederà. IN MEMORIA DI MIO FRATELLO ALESSANDRO.

avv. LUCA CASTELLO

Altri articoli

Back to top button