CronacaIn evidenza

PESCARA: Sanseverese tenta di salire sul treno senza biglietto e privo di mascherina

PESCARA. Niente mascherina e niente biglietto. Eppure un trentenne di San Severo pretendeva di salire su un treno, in partenza dalla stazione ferroviaria di Pescara, per raggiungere la famiglia. Lo hanno notato gli agenti della polizia ferroviaria, coordinati da Aldo Luciani, che hanno raggiunto il passeggero convinto di poter viaggiare sul Freccia Bianca senza pagare un centesimo. Hanno avviato i controlli nei suoi confronti, anche per convincerlo a indossare la mascherina, ma non è stato facile tenerlo buono: il giovane era particolarmente agitato e, quando i poliziotti si sono avvicinati, ha cominciato a insultarli e a minacciarli, sperando di riuscire a spuntarla.
Ma ha ottenuto esattamente l’effetto contrario a quello sperato, come era facilmente presumibile, perché all’esito degli accertamenti nei suoi confronti è scattata una sanzione da 400 euro per non aver indossato la mascherina negli spazi della stazione, non avendo rispettato la normativa anti-Covid. Ma non è finita. Considerato il comportamento avuto nei confronti dei poliziotti, per il trentenne si annunciano anche altri guai perché è stato segnalato dal personale della Polfer all’autorità giudiziaria per i reati di oltraggio, minacce e resistenza a pubblico ufficiale.

 

fonte ilcentro

Altri articoli

Back to top button