ComunicatiPrima pagina

Piemontese a San Severo con assessore Felice Carrabba

“Abbiamo il dovere della solidarietà che si traduce in impegni concreti, ciascuno per la sua parte. Perciò, a nome di tutti i pugliesi e testimoniando la vicinanza anche del presidente Michele Emiliano, ho voluto essere fisicamente vicino a Felice Carrabba e alla comunità di San Severo, scossi dall’attentato di questa notte”. Lo ha detto il vicepresidente della Regione Puglia, Raffaele Piemontese, raggiungendo poco fa la sede municipale del Comune di San Severo, per un incontro con il sindaco Francesco Miglio e l’assessore comunale all’Ambiente vittima, questa notte, di un attentato incendiario che ha distrutto la sua auto parcheggiata sotto casa, nel pieno del centro storico sanseverese.

“Non è e non può essere considerato un normale rischio dell’impegno politico e istituzionale  — ha detto Piemontese — essere esposti alla violenza e alla paura che vengono spinti fino alla sfera intima e familiare. Ho avvertito il dovere di essere vicino a un giovane amministratore, di cui conosco la passione e l’amore che ha messo a servizio della sua comunità, proprio perché tutti devono sentirsi incoraggiati a non indietreggiare di un millimetro rispetto alla sfrontatezza di chi pensa di prevaricare con la violenza di azioni criminali”.

“Siamo con Felice Carrabba, bersaglio per la terza volta di gesti intimidatori, con Francesco Miglio che ha fatto della legalità una bandiera civile, con San Severo che ha scelto di caratterizzarsi come città della cultura e comunità in cui prevalgono valori positivi”, ha concluso il vicepresidente Piemontese, dicendoci sicuro “che magistratura e forze dell’ordine sapranno cogliere l’importanza di dare un segnale forte, colpendo i vigliacchi che hanno pensato e realizzato il gesto criminale di questa notte”.

Altri articoli

Back to top button