ComunicatiPrima pagina

Pirotecnica Padre Pio: “ABBANDONATI DA TUTTI, STATO E CHIESA“

Alla vigilia della Festa Patronale in onore di Maria SS. del Soccorso sale un sentimento di sconforto misto a rabbia fra i cittadini e maggiormente fra gli addetti ai lavori. La città tutta ha un magone in gola, molte critiche e lamentele arrivano da più fronti indirizzate a chi “forse” avrebbe potuto rendere la Festa molto meno triste, come ad esempio traslare la Vergine del Soccorso in Cattedrale, o evitare l’ordinanza sul divieto di vendita di giochi pirici. A tal proposito i titolari della ditta Pirotecnica Padre Pio, azienda leader del settore non le manda a dire. Attraverso un post sulla propria pagina social scrive:

”Come titolare della mia azienda sono altamente schifata dal trattamento avuto nei confronti del settore pirotecnico, siamo abbandonati da tutti, Stato e Chiesa.

Ieri addirittura è stata emessa l’ordinanza a firma del Sindaco di San Severo Francesco Miglio per il  divieto di vendita di materiale pirotecnico in occasione della nostra festa patronale. Caro Sindaco, Le voglio ricordare che le persone possono andare anche in altri paesi o Città per acquistare materiale pirotecnico, Le ricordo che noi siamo fermi da 2 anni e di certo non siamo stupidi. Non si chiede come possiamo pagare le tasse che Lei ci Invia?….. Ci resta di andare davanti al suo Comune o davanti alla Prefettura a chidere la carità, oppure dobbiamo cambiare mestiere come ci ha consigliato un parroco della nostra amata terra? Purtroppo non sappiamo rubare, sappiamo fare un lavoro dignitoso, pericoloso, che ha fatto stare con il naso all’insù migliaia di persone, che ha portato felicità e spensieratezza.
Un’arte con la A maiuscola.
GRAZIE PER IL SUPPORTO DA PARTE DELLE ISTITUZIONI E IN PARTICOLR MODO LA CHIESA, CHE A BREVE AGGIUNGERÀ DEI POSTI A SEDERE ALLA CARITAS”

Mariella La Torre – Michele Presutto Ditta Pirotecnica Padre Pio

 

Altri articoli

Back to top button