Comunicati

PREFETTURA, AVVISO PER L’ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI OTTO ALLOGGI DI EDILIZIA SOVVENZIONATA A SAN SEVERO

PUBBLICHIAMO UNA SINTESI DELL’AVVISO DELLA PREFETTURA DI FOGGIA PER L’ASSEGNAZIONE DI OTTO ALLOGGI DI EDILIZIA SOVVENZIONATA NELLA NOSTRA CITTA’:

VISTO l’avviso pubblico n.29273/Serv.Gen del 7.10.2014, concernente la riassegnazione di alloggi di edilizia sovvenzionata, resisi disponibili per finita locazione o per altre cause, realizzati nel Comune di SAN SEVERO; PRESO ATTO che la graduatoria  relativa al richiamato avviso è stata esaurita; RILEVATO  che come comunicato dall’A.R.C.A. Capitanata, risultano effettivamente disponibili, a seguito di rinuncia degli assegnatari, i seguenti  n. 8 alloggi: •1)  via Calabresi, 14 edificio S1C – scala 3 – 3 – box n. 19 –  mq.  89,96; •2) via Calabresi, 14 edificio S1C – scala 3 – 4 – box n. 20 –  mq.  81,79; •3) via Calabresi, 12 edificio S1B – scala 2 – 7 – box n. 15 –  mq.  94,10; •4) via Calabresi, 10 edificio S1A – scala 1 – 3 – box n.  3 –  mq.   81,79; •5) via Calabresi, 10 edificio S1A – scala 1 – 4 – box n.  4 –  mq.   89,96; •6) via Calabresi, 6 edificio S2B  – scala 5  – int. 5 – box n. 37 –     81,79; •7)  via Calabresi, 6 edificio S2B  – scala 5  – int. 8 – box n. 40 –     73,49 ; •8)  via Calabresi, 4 edificio S2A  – scala 4 –  6 – box n. 30 –  mq.   73,49.VISTO il d.m. n. 185/2014 con il quale il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha apportato modifiche ed integrazioni al precedente d.m. n. 215/2002, che aveva definito e regolamentato le procedure per la formazione delle graduatorie, i limiti di reddito, i requisiti per l’accesso, i criteri per l’assegnazione e la determinazione dei canoni di locazione degli alloggi; VISTA la legge n. 80/2014, che disciplina la permanenza, in casi particolari, degli assegnatari nelle abitazioni anche dopo la cessazione dal servizio; VISTE le norme che prevedono che per gli alloggi che si rendessero liberi per finita locazione o per qualsiasi altra causa, il Prefetto, ai fini della relativa assegnazione, prende in considerazione eventuali domande in attesa di esito e procede d’ufficio entro i successivi 60 giorni; RAVVISATA, pertanto, la necessità, al fine di rispettare detti termini, di dover procedere alla pubblicazione del presente avviso per consentire agli interessati la presentazione di istanza di assegnazione degli alloggi di edilizia sovvenzionata, ubicati nel COMUNE DI SAN SEVERO, resisi disponibili o che si dovessero  rendere disponibili, per rinuncia o qualsiasi altro motivo, entro il termine di validità della graduatoria che verrà redatta in esito all’espletamento delle prescritte attività istruttorie; AVVISA i dipendenti delle Amministrazioni dello Stato che, FINO AL 30 NOVEMBRE 2016,  sono aperti i termini per la presentazione delle domande per la redazione di una graduatoria da utilizzare ai fini dell’assegnazione in locazione degli alloggi di edilizia sovvenzionata ubicati nel Comune di Foggia che si sono resi o che si renderanno disponibili, per rinuncia o qualsiasi altro motivo, entro il termine di validità della stessa graduatoria. REQUISITI DI AMMISSIONE — Possono partecipare all’assegnazione degli alloggi sopraindicati i dipendenti della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia Penitenziaria, del Corpo Forestale dello Stato, del Corpo dei Vigili del Fuoco, nonché i dipendenti del Ministero della Giustizia ed il personaledell’Amministrazione civile del Ministero dell’Interno o personale di altre Amministrazioni comunque impegnato o coinvolto nella lotta alla criminalità organizzata che prestano servizio nell’ambito della provincia di Foggia, con priorità per coloro che sono stati trasferiti per esigenze di servizio a decorrere dal 13 maggio 1991. Il personale di “altre Amministrazioni “, diverse da quelle sopra specificate, invece, avrà cura di corredare l’istanza da una specifica attestazione, rilasciata dall’ufficio di appartenenza, concernente le mansioni svolte ed il suo effettivo impegno o coinvolgimento nella lotta alla criminalità organizzata. Sono esclusi dal concorso coloro che, alla data di pubblicazione del presente avviso, sono titolari di diritto di proprietà, di usufrutto, di uso e di abitazione su di un alloggio situato nel COMUNE DI SAN SEVERO, adeguato alle esigenze del proprio nucleo familiare. Sono, altresì, esclusi i soggetti che, alla data di pubblicazione del presente avviso, risultano assegnatari di un alloggio adeguato alle esigenze del nucleo familiareo di alloggi di servizio fruiti a titolo gratuito. Le suddette cause di esclusione operano anche nei confronti dei componenti il nucleo familiare del richiedente. Il limite di reddito previsto per la partecipazione al presente avviso è quello stabilito dalla legge e cioè non superiore a 40.000,00 EURO. DOMANDA DI PARTECIPAZIONE — Le domande di partecipazione, redatte avvalendosi dell’apposito modello dovranno essere corredate da idonea documentazione comprovante quanto richiesto, ovvero da dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà. CAUSE DI ESCLUSIONE — Costituiscono cause di esclusione dal concorso: •- la mancata indicazione nell’istanza di tutti gli elementi, dati, notizie e condizioni specificate nello schema di domanda; • la mancata attestazione del possesso di tutti i requisiti prescritti per l’ammissione al concorso; • la mancata sottoscrizione della domanda, corredata da copia di valido documento di riconoscimento.  MODALITÀ E TERMINI DIPRESENTAZIONE DELLE DOMANDE — Le domande di partecipazione, corredate dalla prescritta documentazione, dovranno pervenire presso questo U.T.G. ENTRO E NON OLTRE IL GIORNO 30 NOVEMBRE 2016, esclusivamente secondo  le modalità di seguito indicate: • consegna brevi manu, da parte degli interessati,  direttamente presso l’ufficio protocollo di questa Prefettura (lunedì e mercoledì dalle 9.00 alle 12.00 – giovedì dalle 15.00 alle 17.00); • invio per posta ordinaria, preferibilmente raccomandata; • tempestivo inoltro, entro i citati termini, da parte dell’ufficio di appartenenza, al seguente indirizzo P.E.C.: preffg@pec.interno.it. Resta inteso che la Prefettura è esonerata da ogni responsabilità per qualsivoglia ritardo o disguido nel recapito dell’istanza. A tal fine farà fede esclusivamente il timbro di arrivo della Prefettura. Le domande che pervenissero oltre il perentorio termine di scadenza fissato non saranno esaminate.

Altri articoli

Back to top button