Comunicati

IL PROF. GIANNI OLIVA,UOMO DI GRANDE UMANITÁ E SAPIENZA Ha lasciato l’insegnamento accademico dopo 46 anni di servizio

di MARIO BOCOLA

Ha formato generazioni di studenti sanseveresi che hanno frequentato i suoi corsi di Letteratura Italiana all’Università degli Studi “G. D’Annunzio” di Chieti, molti dei quali hanno discusso con lui una tesi di laurea.

Ora dal 1 novembre scorso è stato collocato a riposo, dopo 46 anni di onorato servizio alla cultura e alla ricerca accademica, 31 dei quali trascorsi nella veste di professore ordinario. È considerato tra i maggiori specialisti del secondo Ottocento e i suoi studi si sono concentrati sui maggiori autori della nostra letteratura: da Capuana a Verga, a Pascoli, a D’Annunzio per poi sconfinare nella microstoria geo-letteraria. È stato coautore con il prof. Giovanni Tesio e il prof. Pietro Gibellini di una fortunata letteratura italiana “Lo spazio letterario” e di una collana della Letteratura delle Regioni d’Italia. I suoi interessi letterari hanno riguardato la figura e l’opera di Dante Alighieri, al quale ha dedicato alcuni interessanti studi.

Il docente in questione è il prof. GIANNI OLIVA (nella foto con il prof. Andrea Lombardinilo), attualmente decano dell’Ateneo abruzzese, quella stessa Università che il 24 ottobre scorso, a riconoscenza della sua prestigiosa attività accademica, gli ha dedicato una giornata in suo onore. La cerimonia ha avuto luogo presso l’Aula Magna del Rettorato della “D’Annunzio”, alla presenza di una vastissima platea di colleghi, studenti, amici che hanno voluto testimoniare il grande amore e la straordinaria passione che il prof. Oliva ha avuto e profuso per l’universo accademico e soprattutto per l’attività di ricerca e di studio.

Docente dotato di un grande calore umano, mai sopra le righe, ha saputo sapientemente dialogare con gli studenti, dando consigli e suggerimenti, come “piccole gocce di saggezza”, tessendo con loro una rete di relazioni che non producevano una “distanza siderale” dei ruoli, ma una comunanza d’intenti pur nel rispetto dei rispettivi compiti e ruoli. Quegli allievi che si sono formati alla sua Scuola, nel tributare tutto l’affetto e la riconoscenza per il loro Maestro, hanno voluto dedicargli un volume che raccoglie significativi contributi di studio e di ricerca. Il libro, di oltre settecento pagine, si intitola “L’operosa stagione”, studi offerti a Gianni Oliva, a cura di Mario Cimini, Antonella di Nallo, Valeria Giannantonio, Mirko Menna, Luciana Pasquini.

Altri articoli

Back to top button