ComunicatiIn evidenzaPrima pagina

PROVA DI MATURITÀ SOCIALE

di DESIO CRISTALLI

La professione giornalistica pretende che ogni argomento trattato risponda a criteri di correttezza sociale e costruttività collettiva. E allora dobbiamo riconoscere che la manifestazione dei giorni scorsi, definita dagli organizzatori FLASHMOB CONTRO LA CRIMINALITA’, ha fornito una PROVA DI MATURITA’ SOCIALE della nostra gente, partendo dall’assunto divenuto un…grido di guerra della nostra GAZZETTA e, nel giro di poche ore per merito del popolo enorme dei social, dell’intera CITTA’ DI SAN SEVERO ma anche del gruppo di Facebook “SAN SEVERO ED OLTRE…”, composto da centinaia di SANSEVERESI PERBENE che vivono in giro per il mondo, che ha scelto quello slogan come suo LOGO attuale. Sono queste certezze di civiltà e di amore per le proprie radici socio-territoriali che ci fanno da sempre avere fiducia nella possibilità — CONTRO LE MAFIE STANZIALI, LA CUI PRESENZA E’ ORMAI RICONOSCIUTA DA TUTTE LE AUTORITA’ NAZIONALI E LOCALI – di poter costruire un avvenire migliore e di civile convivenza per SAN SEVERO. La strategia scelta dalla SAN SEVERO PERBENE deve averla vinta sulle forze minoritarie del MALE CRIMINALE che sconvolgono questa terra laboriosa e civilissima. Ciò impone che TUTTI I SANSEVERESI credano anche nell’altro slogan coniato dall’Amministrazione Comunale nei giorni scorsi, allorchè ha diffuso un manifesto (riprodotto in questa stessa prima pagina della GAZZETTA) che recita: “L’UNIONE FA LA FORZA. INSIEME PER UN TERRITORIO LIBERO ED ONESTO”. Facciamolo nostro, onoriamolo ogni giorno con un impegno civico e civile, dimostrando coi fatti a chi fosse ancora scettico sulla decisione popolare di sotterrare sotto una pietra tombale quel repertorio di illegalità che un paio di centinaia di SANSEVERESI INDEGNI, oltre ad un ristretto manipolo di ‘bulletti rapinatori’, tentano ancora di imporre alla totalità della GENTE PERBENE. Ciò però impone anche che lo Stato non ci abbandoni nelle prossime settimane o nei prossimi mesi come ha sempre fatto in passato (diciamola tutta!!!) e che gli organici di Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza siano STRUTTURALMENTE AMPLIATI, senza comodi sotterfugi politici o para-politici. Questa preoccupazione è stata alimentata anche dal Capo nazionale della Polizia che, nei giorni scorsi, ha dichiarato qui in Puglia testualmente: “Abbiamo promesso e stiamo mantenendo l’invio di reparti di prevenzione crimine con una maggiore solidità in questi territori. Se invece per rinforzi si intende l’aumento degli organici, in questo momento non siamo nella condizione di poterlo fare…”. Anche questa evenienza per noi penalizzante, dunque, è bene già tenerla in evidenza, al fine di non ritrovarci con un pugno di mosche in mano passata l’attuale quiete dopo la tempesta (…che è sempre in agguato!).

Altri articoli

Back to top button