ComunicatiPrima pagina

Provincia e Comuni, Decreto Rilancio, in arrivo la seconda tranche per gli enti locali On.Faro: «oltre 4 milioni per la provincia di Foggia, si tratta di una buona occasione per far ripartire le nostre città»

«Nelle prossime ore il ministero dell’Interno metterà in liquidazione più di 2 miliardi di euro per i comuni e 350 milioni di euro per le province, alla provincia di Foggia sono previsti 4.417.985. Per tutti i Comuni italiani, purtroppo, ci sono stime in forte perdita per i mancati incassi da Imu, Tari e addizionale Irpef. Ancora una volta il Governo è vicino ai territori per la ripresa». Annuncia la parlamentare del M5s, Marialuisa Faro.

Nello specifico si tratta della seconda tranche del fondo varato dal Governo nazionale a beneficio di Comuni e Province e di cui era già stata erogata la prima parte a inizio giugno. Con il  Decreto del Direttore centrale per le Finanze Locale, del 24 luglio 2020, è stato ripartito il fondo destinato ai comuni e alle province allo scopo di dare ossigeno ai bilanci degli enti locali messi sotto stress dalla emergenza da Covid-19. Le somme stanziate si aggiungono a quelle già erogate a fine maggio ossia 900 milioni per i Comuni e 150 per le Province. Nello specifico, per citare alcuni comuni della Provincia di Foggia, per il Comune di Manfredonia sono previsti 959.254, per San Severo 755.625, per San Nicandro Garganico circa 161.000 , per San Giovanni Rotondo 624.153.

«Il tutto – evidenzia la parlamentare- per consentire agli enti l’esercizio delle funzioni fondamentali in relazione alle perdite di entrate legate all’emergenza. Insomma, si tratta di una misura che consentirà ai comuni di proseguire con l’erogazione dei servizi fondamentali alla popolazione. un provvedimento di grande respiro per i comuni – spiega  Faro– Con questa seconda tranche di trasferimenti ai Comuni il governo dimostra vicinanza ai territori, non solo per quanto riguarda le esigenze degli enti ma soprattutto per  le esigenze dei cittadini, che non possono essere ulteriormente penalizzati. Con il Decreto Rilancio abbiamo messo in campo azioni per sostenere le imprese, i lavoratori dipendenti, le partita Iva, ma anche le associazioni del terzo settore. Ulteriori risorse per gli enti locali saranno previste nei prossimi provvedimenti grazie allo scostamento di bilancio votato questa settimana», conclude l’On. Faro.

Altri articoli

Back to top button