Comunicati

“Questa non è politica” TARDIO: voterò solo secondo coscienza

A distanza di tre anni dalla mia elezione a consigliere comunale nel PD e pochi mesi dalla mia dichiarazione di consigliere indipendente, continuo a non comprendere le dinamiche che regolano la politica di questa città. Dinamiche che si legano silenziosamente ad altre dinamiche di livello politico superiore che, però, condizionano quotidianamente le scelte di questa città e soprattutto pongono i consiglieri in una condizione di sudditanza e al rispetto incondizionato delle decisioni calate dall’alto.
Non è questa la politica che immaginavo per la mia città. Non è questa la politica che, da arte nobile, si trasforma troppo spesso in un boomerang pericoloso contro gli eletti che pagano le conseguenze nella propria vita privata e lavorativa per scelte sgradite a chi si trova ai vertici.
Intendo prendere le distanze da questo mondo che schiaccia, invece di preservare, la libertà degli eletti.
Per questo motivo, anche per agitazioni di natura personale e lavorativa causate dalla politica per le quali valuterò l’opportunità di agire nelle sedi opportune, nell’esercizio delle mie funzioni voterò in consiglio comunale solo e soltanto secondo coscienza e solo per ciò che considero un bene per la città.

Altri articoli

Back to top button