ComunicatiIn evidenzaPrima pagina

UNA RICHIESTA POPOLARE: IL SANTUARIO BASILICA MINORE

di GIUSEPPE COLACCHIO

La devozione alla Beata Vergine del Soccorso è una realtà ormai plurisecolare e che ha attraversato la storia di intere generazioni. Nei momenti del dolore, del pericolo, delle varie necessità di vita, gli occhi e il cuore del popolo di San Severo e degli altri Centri della Diocesi si sono sempre rivolti a Quella che hanno costantemente considerata la loro MADRE CELESTE, premurosamente pronta a proteggere e ad asciugare lacrime e a venire incontro a una comunità che in Lei poneva tutta la propria fiducia di figli.Per questa serie di ragioni nel 1857 laBEATA VERGINE DEL SOCCORSO è stata proclamata Patrona della Città e Diocesi di San Severo insieme ai Santi Severino e Severo, incoronata solennemente l’8 maggio 1937 e la Chiesa a Lei intitolata eretta a Santuario nel 1957.Con la presente noi POPOLO DI SAN SEVERO, grazie alla grande venerazione sentitamente espressa da tutti i Concittadini per la nostra MADONNA NERA, chiediamo umilmente alla S. Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti di voler PROMUOVERE L’ATTUALE CHIESA DA SANTUARIO A BASILICA MINORE come segno tangibile della grande importanza  che riveste per tutti noi questo alto riconoscimento in onore della Vergine del Soccorso. Essoci donerebbe una immensa gioia e rafforzerebbe in maniera ancora più intensa il nostro rapporto filiale con la Madonna, testimoniato, peraltro, dalla partecipazione corale ai solenni festeggiamenti che ogni anno si svolgono in Suo onore.Ci permettiamo di pregare il nostro amato Vescovo MONS. GIOVANNI CHECCHINATO di farsi portavoce di questa accorata richiesta e sottoporre all’attenzione delle competenti Autorità Ecclesiastiche la nostra petizione nella speranza che possa essere accolta favorevolmente, come a sottolineare la stretta relazione di amore edella profonda devozione che una intera comunità nutre per la Madre Celeste.Grati aLA GAZZETTA DI SAN SEVERO perl’ospitalità offertaci, ci auguriamo di vedere realizzato questo sincero desiderio del nostro cuore di fedeli e di credenti volto a sviluppare un ulteriore profondo legame che ci unisce al nostro SANTO PADRE PAPA FRANCESCO. Nel ringraziarLa, gentile Direttore, porgo i più cortesi saluti anche a nome dei molti che mi hanno spinto a scrivere la presente.

Altri articoli

Back to top button