ComunicatiIn evidenza

Ristoranti e b&b, dal GAL Daunia Rurale 2020 contributi fino a 70mila euro

Riaperto il bando 2.1 che punta sull’innovazione delle imprese extra-agricole dell’Alto Tavoliere che operano nel campo della ristorazione, dell’accoglienza e dell’artigianato

Dopo aver già finanziato con oltre mezzo milione di euro 11 progetti di imprese extra agricole dell’Alto Tavoliere, il GAL Daunia Rurale 2020 riapre il bando 2.1 per supportare l’avvio e il potenziamento di nuove imprese innovative che siano in grado di completare e qualificare l’offerta territoriale e di implementare le strategie di cooperazione in modo creativo.

Il bando si rivolge a chi opera nei campi del turismo e della cultura, della gastronomia, dell’artigianato creativo e della valorizzazione e promozione della produzione tipica locale.

Con una nuova dotazione disponibile di circa 140mila euro, eventualmente integrabile con altre risorse, il GAL concederà un contributo massimo di 70mila euro a progetto. Gli aiuti, pari al 50% a fondo perduto, serviranno alle aziende per realizzare start-up innovative e per utilizzare soluzioni tecnologiche e multimediali che possano valorizzare l’Alto Tavoliere, ma anche per dar vita a servizi che supportino la commercializzazione innovativa della produzione tipica locale. Il tutto con l’intento di qualificare e supportare il lancio del Distretto del Cibo della Daunia Rurale.   La riapertura del bando, per questa tipologia di intervento, sarà l’ultima della programmazione del Gal Daunia Rurale 2020.

I progetti candidati dovranno essere realizzati in massimo 12 mesi e le domande per partecipare al bando si potranno consegnare entro il 29 luglio 2022.

Per tutte le info consultare il sito del Gal a questo link: https://www.galdauniarurale2020.it/riapertura-bando-2-1-start-up-e-innovazione-per-imprese-extra-agricole/

 

Altri articoli

Back to top button