ComunicatiIn evidenza

RITROVATA L’AUTO DELLA PICCOLA ROSA, ORA RINGRAZIA IL CUORE GRANDE DEI SANSEVERESI

Se ne possono dire e scrivere tante sugli episodi di cronaca che possono riguardare la città di San Severo, spesso però si dimentica di leggere le notizie che accadono in qualunque altro paese e che non sono poi tanto diverse…

(dove è mondo…)

Ma ci pensa Nicola CASCIONE a ricordare quanto possa essere grande il cuore dei cittadini di San Severo e lo fa in occasione degli innumerevoli gesti di affetto e di solidarietà che da essi ha ricevuto.

Nicola é il papà della piccola Rosa, una dolcissima ragazzina che, a CASAMASSIMA, lo scorso giovedì sera, mentre era dentro l’AUCHAN insieme alla sua famiglia di Rutigliano, al suo ritorno non ha trovato più l’auto, da lui stesso parcheggiata sul posto dedicato ai diversamente abili.
Purtroppo all’interno vi era anche la carrozzina della figlia Rosa, nata al quinto mese di gravidanza, con sofferenza perinatale e paralisi celebrale tetraplegica. La bimba è inoltre affetta da un raro tumore all’intestino, per cui è stata operata tre volte, il “morbo di Hirschsprung” ed ha un bisogno estremo della sua carrozzina!

Rosa aveva commosso tutti con un video toccante in cui dichiarava quanto fosse necessario per lei quel mezzo, indispensabile ai suoi spostamenti.

Il papà lamentava il fatto che l’assicurazione contro il furto era scaduta e, nonostante l’auto non ci fosse più, avrebbe dovuto continuare a pagarne le rate fino al 2023.

Ma ecco che, proprio qualche ora fa, una chiamata anonima lo ha avvertito che la sua auto si trovava a Valenza!
Nicola ha subito avvisato i Carabinieri e si è precipitato a riprenderla.
La macchina è in buono stato, ma dentro non c’è la carrozzina della dolce ragazzina.

“Sento il dovere di ringraziare quanti hanno contribuito nel condividere la notizia sui social, permettendo ‘forse’ di intenerire il cuore di chi ci aveva privati dell’unica possibilità di trasportare Rosa presso i centri dove si sottopone alle terapie. RINGRAZIO tutti coloro che hanno contribuito fattivamente ed hanno fatto sentire la propria solidarietà in qualunque forma, infine il CUORE GRANDE DEI SANSEVERESI. Grazie, grazie di cuore a tutti”, dichiara Nicola CASCIONE.

É vero, qualcuno dirà che già così va bene, però un appello vorrei lo stesso lanciarlo.
Chiunque ne sia in possesso, Natale si avvicina…un piccolo gesto potrebbe andare davvero oltre.
Sarebbe una scintilla,
ma farebbe la differenza in quel cuore che se è stato capace di restituire un grande fardello, con una piccola aggiunta,
sicuramente sarebbe più leggero e pronto a risplendere.
È difficile, si sa.
Si tratta però di una bimba.
Aiutiamola a credere ancora nella Vita e soprattutto nel BENE.
Elisabetta Ciavarella

Altri articoli

Back to top button