Comunicati

Una rivoluzione del settore finanziario del Comune verso un futuro di riduzione delle tasse

Il settore finanziario del Comune di San Severo ha recuperato la credibilità persa negli anni trainando l’Ente e la città verso un futuro di servizi efficienti e di tributi equi per tutti. Negli ultimi mesi, infatti, grazie ad una attenta programmazione operata dal dirigente del settore, Donatello Demaio che ha dimostrato competenza, trasparenza ed equità nella gestione delle economie pubbliche, si è provveduto ad avviare le iniziative necessarie per recuperare ingenti risorse che altrimenti sarebbero finite in prescrizione continuando ad alimentare il buco nero nelle casse comunali. Infatti, la verifica delle utenze non domestiche art. 73 D.Lgs n. 507/1993 è stata finalizzata all’individuazione di tutti gli utenti e le relative superfici che fruiscono del sistema di smaltimento dei rifiuti solidi urbani con l’intento di perseguire un principio di equità fiscale distribuendo correttamente tra tutti i cittadini i costi del servizio. Di fatto, il servizio di smaltimento dei rifiuti è quello che maggiormente pesa sul bilancio dell’Ente e viene ripartito tra i cittadini attraverso i tributi locali. Se ne deduce che se non tutti pagano, soprattutto chi usufruisce di attività economiche su grandi superfici, i cittadini onesti sono costretti a pagare imposte più alte per coprire anche il servizio ai soliti furbetti. L’accertamento invece ha permesso di ristabilire equità e di sollevare un velo su quanti pagavano poco o nulla pur avendo a disposizione vaste superfici o producendo rifiuti maggiori. Una iniziativa che consentirà di recuperare circa 5 milioni di euro. Inoltre l’ufficio economico finanziario ha migliorato il dato dell’indicatore di tempestività dei pagamenti relativo alle liquidazioni sostenute nel 2015. Nel 2015 si è conseguito un tempo medio di pagamento inferiore di 10 giorni rispetto al tempo medio registrato nell’esercizio 2014. Ciò consente di avviare una buona pratica che incentiva i privati, anche piccole aziende locali, a collaborare con l’Ente senza dover attendere mesi e mesi per il pagamento della propria prestazione. Infatti negli anni il dover anticipare risorse economiche e i lunghi tempi di liquidazione avevano allontanato i piccoli soggetti privati dalla collaborazione con l’Ente pubblico, lasciando spesso spazio a fornitori provenienti da altre località. L’andamento del settore economico finanziario del Comune è la testimonianza tangibile che se si amministra con trasparenza ed equità e con dirigenti scevri da condizionamenti i servizi funzionano e ci sono giovamenti per la collettività.

Altri articoli

Back to top button