ComunicatiPrima pagina

Rosa Caposiena: “NON CI RESTA CHE INDIGNARCI”

È Grave l’episodio avvenuto questa mattina. Incendiati i mezzi di raccolta dei rifiuti urbani.

Il servizio sta per scadere il 12 febbraio e quindi è imminente una nuova gara ed un nuovo affidamento.
Non voglio fare congetture sui motivi del gesto. Saranno gli inquirenti a valutare le ipotesi e a trovare i responsabili.

Ma non voglio neppure fingere di non sapere che il servizio è allo sbando da anni.
Le proroghe, gare deserte, affidamenti a a breve periodo hanno reso il servizio precario.
E nella precarietà sia ditta, che lavoratori, che cittadini hanno smesso di fare le cose con serietà e pianificazione alimentando i conflitti.

Il clima di approssimazione lo vediamo da tempo.

Qui non si tratta più di discutere di pantere da Barbara D’Urso, qui si tratta di gestire con serietà un paese che ha problemi altrettanto seri.
E non è possibile fingere con sorrisi, manifestazioni e comunicati che la situazione sia sotto controllo perché, invece, sta andando a rotoli una città.

Una cosa mi sento di dire: indignamoci!
Non lasciamo che lo sconforto diventi apatia e l’apatia diventi assuefazione.

Finché ci indignamo c’è sempre speranza di cambiare.

AVV Rosa Caposiena
Consigliere Comunale

Altri articoli

Back to top button