Comunicati

IL SAN SEVERO PER IL 5° ANNO IN SERIE ‘D’

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO — Desideravo complimentarmi con l’intera Società presieduta da PAOLO SOCCORSO DELL’ERBA, per aver fatto in modo che, per il quarto anno consecutivo, la Città di San Severo ha visto salva la locale Squadra di Calcio militante nella Categoria D, a tutt’oggi, seconda realtà calcistica dell’intera Capitanata, dopo il Foggia”. Desidero però ricordare a me stesso che, questo traguardo fu raggiunto quattro anni or sono, grazie agli immensi sforzi della Società con a capo il nostro DINO MARINO, e con lui, nonostante l’Amministrazione Comunale non mostrasse interesse alcuno in merito all’ambito traguardo raggiunto, un gruppo di “pazzi sconsiderati” (Antonello Bisceglie, Ciro Palis, Michele Grassano, Raffaele Micucci, Raffaele Florio-Sport È Vita, Luigi e Caterina dell’Aquila, Aristide D’Orsi, etc. mi scuso se ho dimenticato qualcuno e/o aggiunto chi all’epoca non c’era…) rimettendoci del proprio sia in fatto di tempo che, ancor di più, di capitali, riuscivano, con notevoli sforzi e sacrifici a mantenere la pregevole Categoria. Tante sono state le vicissitudini ed i problemi… ed altrettante sono state le assicurazioni e le promesse che ad ogni inizio stagione, l’Amm.ne Comunale “di turno” esternava, ma che in seguito puntualmente disattendeva… dimostrando totale disinteresse non solo nei confronti del San Severo Calcio, ma anche dell’intero pregevole progetto sportivo, consistente nel coinvolgere tanti giovani ragazzi di San Severo nel sano contesto sportivo, evitando di fatto, che si dedicassero ad altre attività meno consone e sane… Ma vi è di più, gli stessi “folli”, pur di continuare nell’ardua impresa, a seguito di spiacevoli eventi (per fortuna brillantemente superati), con la loro pregevole euforia ed indicibile entusiasmo hanno avuto l’abilità e l’ardire di coinvolgere l’attuale Patron DELL’ERBA, che pur non essendo sanseverese ma di Apricena, è stato indotto ad investire tempo e denaro nella Città di San Severo, e ad oggi, credo anzi sono certo che sia diventato uno sfegatato tifoso, anche più dei ‘folli’ che lo coinvolsero. Mi spiace veramente tanto che, nel corso dei campionati, compreso quello appena trascorso, mai componente dell’Amm.ne Comunale, Sindaco compreso, abbiano assistito ad una partita di calcio. Unico Sindaco che ho visto tifare il San Severo è stato ANTONIO POTENZA-Sindaco di Apricena. Mi duole ancor di più che, l’Amm.ne Comunale non sia mai stata e continui a non essere al fianco della locale Squadra di Calcio, mi spiace che, sia il precedente che l’attuale Sindaco FRANCESCO MIGLIO, nonchè i consiglieri e gli assessori, non abbiano ben inteso, cosa possa significare per una Città avere una Squadra di Calcio che milita in una serie superiore, mi spiace che dimostrino non avere la minima contezza di cosa possa significare per una comunità, il poter disporre e porre a disposizione dei ragazzi un idoneo complesso sportivo, che induca gli stessi ad avvicinarsi sempre più allo sport evitando così certe…note devianze. Si parla tanto di far crescere economicamente la Città, si parla ancor di più di prevenzione delinquenziale giovanile e poi…, non si riesce a comprendere che, una Squadra di Calcio porta lustro ed economia alla Città, e che la delinquenza, non si debella con l’esercito e le forze speciali, ma innanzitutto si previene allevando i giovani in un contesto sano, quale è per eccellenza “quello sportivo”. Ringrazio la GAZZETTA per la consueta ospitalità.

BRUNO MAIZZI

Vice Presidente Nazionale

Movimento Consumatori

Altri articoli

Back to top button