ComunicatiIn evidenza

SAN SEVERO: A maggio il 35esimo anniversario della visita di San Giovanni Paolo II.

Ricorreranno il prossimo 25 maggio i trentacinque anni dalla Visita Apostolica di Giovanni Paolo II alla Città di San Severo, nonché gli ottantacinque anni dall’Incoronazione di Maria SS.ma del Soccorso, un anniversario che la cittadinanza tutta si prepara a vivere nel particolare contesto di uscita dall’emergenza pandemica e di ripresa delle attività.

La visita del Santo Padre nel maggio 1987, commemorata ora dalla Piazza ad egli dedicata e dal monumento in suo onore, arrivò in un momento particolarmente propizio per la nostra Città, all’epoca in fervente espansione urbana e in costante crescita economica, e diede impulso per la nascita di molte altre iniziative – ricordiamo che l’aereo del Papa atterrò nel campo sportivo del quartiere “Castellana”, territorio dell’attuale Parrocchia di S. Giuseppe Artigiano che all’epoca era ancora in costruzione.

Che significato avrebbe oggi una visita del Papa?

Risale al febbraio 2020, infatti, l’invito ufficiale inoltrato dal nostro Comune unitamente alla Diocesi a Papa Francesco per mezzo del suo elemosiniere Card. Konrad Krajewski, perché visiti la nostra Città, che sarebbe – come sottolineato nella lettera – “un dono immenso per dare voce a tanti uomini e tante donne che vivono in una precarietà più accentuata che altrove, a causa dell’alto tasso di disoccupazione, per la criminalità, per la migrazione dei propri figli verso altri luoghi di residenza”. Questo progetto è stato poi tralasciato con l’avvento dell’emergenza sanitaria ma ci sarebbe più che mai ora l’esigenza di riprenderlo, vista la fame di speranza che questo territorio reclama, ora che la particolare congiuntura economica dovuta anche alla guerra in Ucraina non offre molte prospettive.

La nostra Città ha dimostrato, sia durante la pandemia che ora, di essere una realtà resiliente e generosa, pronta all’accoglienza e a non lasciare indietro chi è nel bisogno.

Altri articoli

Back to top button