CronacaIn evidenza

SAN SEVERO – Alessia Beatrice “abbandono cani: è di nuovo emergenza”

La serata di ieri è stata un bel momento di condivisione per la prima mostra canina amatoriale tenutasi in Piazza Municipio e organizzata dalle Associazioni “Hobby Dog” e “Sviluppando”, restituendoci un contesto cittadino attento alla tutela dei nostri amici a quattro zampe che faceva ben sperare, ma la realtà ci restituisce anche altre situazioni che meritano di essere raccontate.

“Nel 2020, durante la pandemia, quando è cresciuta questa attenzione per le adozioni di amici a quattro zampe, sin dall’inizio ho notato che non c’è stata la dovuta attenzione per i controlli. – Ci racconta Alessia Beatrice, imprenditrice e Presidente dell’Ass. Il Rifugio di Nino È facile prendere degli animali in affido, all’inizio siamo tutti bravi, è difficile – invece – mantenere nel tempo determinate situazioni. I controlli nei post-affido sono stati quasi del tutto assenti.

Noi, come associazione dal 2016 abbiamo messo su il rifugio di Nino, ed ospita 23 cani di proprietà del Comune di San Severo sottratti dalla strada a dai maltrattamenti, oggi sono accuditi interamente a spese mie senza alcun compenso economico da parte di alcuno. La location che ospita gli ex randagi era in precedenza una discarica a cielo aperto, oggi bonificata e resa agibile per ogni loro esigenza, cucce termiche per ognuno degli ospiti e zona agility per il loro movimento.”

Durante la pandemia, in Italia 3,5 milioni di italiani avrebbero preso con sé un animale da compagnia durante o dopo il primo lockdown, a luglio 2021 invece sono aumentati del +17% gli abbandoni dei cani.

La realtà che ci racconta Alessia, ben lontana da questo fenomeno estemporaneo, ci porta a riflettere sull’importanza della responsabilità perché a farne le spese non siano proprio i migliori amici dell’uomo.

Altri articoli

Back to top button