CronacaIn evidenza

San Severo: arrestati 36 enne e 66enne per detenzione di hashish e cocaina

La Polizia di Stato di Foggia, nell’ambito dell’intensificazione dei controlli del territorio finalizzati a prevenire i fenomeni delittuosi, ha tratto in arresto un 57enne originario di Manfredonia in quanto presumibilmente possessore di un’arma da fuoco con relativo munizionamento.

Il provvedimento scaturisce dalla vigile attività dei poliziotti del Commissariato di Manfredonia che ha consentito, all’esito di una perquisizione domiciliare effettuata d’iniziativa, di individuare un’arma che sarebbe stata abilmente occultata all’interno del bagno, più precisamente nello sciacquone e che, unitamente a 100 cartucce, sarebbe stata avvolta da una busta nera in cellophane.

Sempre la Polizia di Stato, in particolare il Commissariato di San Severo, ha tratto in arresto due persone, rispettivamente di 36 e di 66 anni, una delle quali con precedenti di polizia,  in quanto presumibilmente possessori di sostanza stupefacente.

La misura si è resa necessaria a seguito dell’attività dei poliziotti del locale Commissariato che, unitamente a quelli del Reparto Prevenzione Crimine e dell’unità cinofila, dopo aver intimato l’alt ai predetti mentre erano a bordo di un’autovettura, procedevano ad effettuare una perquisizione veicolare all’esito della quale, occultata all’interno della cuffia del cambio, avrebbero rinvenuto diversi involucri di sostanza stupefacente che sarebbe stata già confezionata per la presumibile cessione, del tipo “hashish”, “marijuana” e “cocaina”.

Dopo aver esteso gli accertamenti all’interno di una masseria, è stata recuperata ulteriore sostanza stupefacente che sarebbe stata celata all’interno di un casolare e nelle intercapedini degli alberi d’ulivo.

L’attività si è conclusa con il sequestro di circa 750 gr di “hashish”, 165 gr di “cocaina” e 2 gr di “marijuana” per un totale complessivo di circa 900 gr di sostanza stupefacente di cui, solo all’esito delle verifiche dibattimentali, si riuscirà a stabilire, al di fuori di ogni ragionevole dubbio, il possessore.

Le attività operative di cui sopra si inquadrano nell’ambito della implementazione di mirati controlli del territorio effettuati dalla Polizia di Stato in ambito provinciale.

Va precisato che la posizione delle persone coinvolte nelle predette operazioni di polizia è al vaglio dell’Autorità Giudiziaria e che le stesse non possono essere considerate colpevoli sino alla eventuale pronunzia di una sentenza di condanna definitiva.

 

Altri articoli

Back to top button