In evidenzaPrima paginaSport

San Severo Basket: un mercato grandi firme per la caccia ai playoff

Cresce l’attesa tra i tifosi gialloneri per l’avvicinarsi della stagione 2018/2019. Dopo la finale playoff promozione persa per un soffio contro Cento, l’Allianz Pazienza si ripresenta ai nastri di partenza della Serie B con rinnovate ambizioni e con un roster profondamente rinforzato. In questo mercato lo staff tecnico del Presidente Ciavarella si è superato, regalando a coach Salvemini una squadra di assoluto livello.

Confermato coach Salvemini sulla panchina pugliese dopo la splendida stagione 2017/2018, è iniziato un mercato che i supporters sanseverini ricorderanno per molto tempo e che è iniziato con la conferma della spina dorsale della squadra.

Il primo giocatore a cui è stato rinnovato il contratto è stato “il generale” Massimo Rezzano. Sarà ancora il lungo triestino (MVP in carica) a guidare l’attacco di San Severo e a portare quella dote di punti e rimbalzi che saranno fondamentali per la rincorsa alla promozione.

Quota di rimbalzi che andrà spartita con l’altro lungo titolare a disposizione di Salvemini. Stiamo parlando di Emidio Di Donato, uomo da 11 carambole di media a partita che ha firmato il prolungamento di contratto pochi giorni dopo la fine dei playoff. Una conferma importante per un ragazzo che proprio a San Severo ha trovato la consacrazione personale (20 di valutazione media e miglior rimbalzista offensivo del campionato nell’ultima stagione) e le cui ambizioni coincidono con quelle della società.

Basterebbero queste due conferme per inserire San Severo tra le favorite per la promozione. Lo scorso anno Salvemini e i suoi hanno confermato le previsioni di BetStars che li indicavano tra le più accreditate per la conquista di un posto nei playoff. In questa stagione la speranza è fare ancora meglio e conquistare quella A2 sfuggita per soli 4 punti nelle ultime final four. E il mercato è lì a dimostrare che l’asticella degli obiettivi si è ulteriormente alzata.

Il primo vero colpo in entrata è arrivato in regia. Il compito di guidare l’attacco giallonero spetterà al neo arrivato Nicolas Manuel Stanic, playmaker italo argentino classe ’84 reduce da 3 promozioni consecutive in Serie B, rispettivamente con Rieti, Roma e Piacenza. Per lui nell’ultima stagione 10 punti e 10 di valutazione media ad allacciata di scarpe.

L’asse play-pivot sarà completata da Riccardo Antonelli. Il lungo trentenne di scuola lombarda dopo l’esplosione a Casale Monferrato in Legadue è passato da Palermo e Scafati prima di approdare nelle ultime stagioni a Bisceglie. Nel 2017/18 è stato uno dei protagonisti del campionato con 12 punti e 7 rimbalzi di media. L’uomo d’area di cui si è sentita spesso la mancanza lo scorso anno è finalmente arrivato.

Sistemato il reparto lunghi e scelto il play, è stato il momento di completare il settore esterni. Sono arrivati due profili importanti per la categoria. Il primo pezzo pregiato è stato Antonio Ruggero, guardia di 190 cm dalla grande esperienza e duttilità e in grado di trasformarsi in playmaker aggiunto. Il secondo è Guglielmo Sodero. Realizzatore da doppia cifra di media, grandi capacità nell’uno contro uno e buon tiro da 3, Sodero si candida al ruolo di guardia tiratrice titolare e garantisce quella dose di imprevedibilità fondamentale per scardinare le difese più arcigne.

Gli ultimi due colpi di un mercato spettacolare sono arrivati nel reparto lunghi con l’ingaggio di due giovani di sicuro avvenire, Andrea Petracca e Luigi Coppola. Due under che promettono di portare quella freschezza atletica importante per affrontare un campionato impegnativo come quello della Serie B. Petracca è un’ala grande dalle spiccate doti offensive che lo scorso anno ha militato nella New Basket Brindisi. Coppola è invece un prodotto del vivaio giallonero classe ’98 che nell’ultima stagione he ben impressionato quando è stato chiamato in causa e che ha margini di miglioramento ancora tutti da esplorare.

Un roster con il giusto mix di esperienza ed entusiasmo giovanile che promette sotto la sapiente guida di Coach Salvemini di regalare spettacolo e vittorie a una delle tifoserie più calde e appassionate dell’intero basket italiano.

Altri articoli

Back to top button