ComunicatiIn evidenza

SAN SEVERO: CAOS VACCINI – L’UGL SCRIVE AL PREFETTO DI FOGGIA

Sono giunte a questa Struttura Sindacale molteplici reclami e lamentele da parte di  moltissimi  cittadini  inerenti al programma di vaccinazione anticovid-19.

In particolare nel Comune di San Severo tra le giornate dell’8  e· 10  aprile  u.s.  si  sono  verificati  enormi assembramenti di persone in attesa davanti agli hub vaccinali, come quello di Via Croghan, predisposti dalle strutture sanitarie, per la somministrazione dei vaccini contro la SARS -COVID -19.

Molte di queste persone che si sono rivolti ai punti vaccinali sono anziani e disabili, tutti assembrati in attesa di vedere arrivare il proprio turno .nella vaccinazione, in spregio ad ogni norma sul distanziamento e ai prescritti protocolli di sicurezza anti-contagio .

Alcuni di queste persone, dopo ore interminabili di attesa, una volta arrivato il proprio turno si  sono visti rimandare indietro e rifiutare la somministrazione o perché era finito il tipo di vaccino da  somministrare  o perché erroneamente consigliati dai propri MMG, avendo patologie particolari, rientravano tra le persone estremamente vulnerabili. Questa categoria di persone – estremamente vulnerabili e fragili, avrebbero dovuto essere vaccinati dai MMG, ossia Medici di assistenza Primaria, stante il Piano Regionale Vaccinazione anti SARS-Cov-2/COVID-19 della Regione Puglia Circolare nr. AOO/ OOS/ PROT.25-03- 2021/0002522.

Molti Medici di famiglia danno indicazioni errate ai propri pazienti o perché sono male informati o perché volutamente per NON assumersi alcuna responsabilità scaricano i propri pazienti affetti da particolari patologie che li renderebbe estremamènte vulnerabili a rivolgersi agli hub vaccinali per la somministrazione del vaccino.

Eppure,nelle giornate sopra menzionate avrebbero dovuto essere vaccinati i familiari conviventi ed i caregiver dei disabili riconosciuti in situazione di gravità (art. 3 – C.3 – L. 104/92) con verbale di commissione ASL, stante alle comunicazioni dell’ASL di FG.

Ad ogni modo, la organizzazione per la somministrazione dei vaccini anti SARS-Cov-2/COVID-19 almeno nel Distretto Sanitario di San Severo NON ha mostrato tanta efficacia.

Come pure è mancata anche la collaborazione da parte dell’Amministrazione Comunale per la fattiva partecipazione della Polizia Locale e della protezione Civile, per la dislocazione delle transenne al fine di imporre il distanziamento sociale.

Stante quanto riportato nella Circolare DGR n.472/2021 – AOO_OOS/PROT/10/04/2021/0002959 della Regione Puglia,

considerato che a partire dal 12.04.2021, l’accesso alla vaccinazione per tutte le persone di età superiore ai 60 anni che non si trovano in condizione di estrema vulnerabilità e/o  di  disabilità  grave  è consentito senza alcuna preventiva conferma di adesione o prenotazione;

ritenuto che si prevede nella suddetta Circolare di definire immediatamente con i Sindaci dei rispettivi territori il potenziamento dei Punti Vaccinali e l’eventuale attivazione di ulteriori Punti Vaccinali, in base ai bisogni  territoriali;

La Ugl di Foggia con la presente SENSIBILIZZA le SS.LL. in indirizzo, affinché ognuno nella propria sfera di competenza possa intervenire per rendere più agevole e fluida la vaccinazione anti SARS-Cov-2/COVID-19 nella provincia di Foggia ed in particolar modo in quei Distretti Sanitari in cui, le immagini parlano chiaro, si sono verificati pericolosi assembramenti di cittadini come avvenuto in San  Severo.

Fare in modo anche che ci possa essere la vigilanza delle Forze di Polizia oltre che della Polizia Locale e della Protezione Civile al fine di evitare assembramenti davanti agli HUB vaccinali.

Sarebbe anche opportuno che tutti i MMG – Medici di assistenza Primaria siano attrezzati per garantire prima di tutto la corretta informazione dei propri pazienti ed in aggiunta che questi diano la loro collaborazione ad estendere la somministrazione del vaccino a domicilio a quelle categorie che ne hanno la priorità e che sono poi quelle persone estremamente vulnerabili, come prescritto dalle Direttive del Piano Vaccinale Nazionale e Regionale .

Direttive che NON possono e devono rimanere solamente sulla carta. Si confida nella sensibilità delle SS. LL. e si porgono distinti saluti.

Foggia 12/4/2021

SEGRETARIO GENERALE UGL GABRIELE TARANTO

rubino energas

Altri articoli

Back to top button