ComunicatiPrima pagina

San Severo: finanziati quasi 900mila euro per incentivare nuove attività soprattutto nel centro storico

Contributi a fondo perduto per nuove attività, adeguamento immobili comunali da concedere in comodato d'uso gratuito, contributi per chi stabilisce la propria residenza in città.

Misure straordinarie per incentivare l’economia locale.

Come già annunciato dal Sindaco di San Severo Francesco Miglio sulla propria pagina istituzionale, ammonta a € 890.226.97 il finanziamento destinato alla nostra Città dalla Presidenza del Consiglio dei ministri (Dipartimento per il Sud), questo incentivo si muoverà su tre direttrici:

– Iniziative di adeguamento degli immobili comunali da concedere in comodato gratuito per nuove attività commerciali, artigianali agricole;
– Concessione di contributi a fondo perduto per l’avvio di attività commerciali, artigianali, agricole;
– Incentivi economici per chi stabilisce la propria residenza nel comune.

Si tratta dei primi passi verso il coinvolgimento delle cosiddette “aree interne” nel processo di rinnovamento del mezzogiorno alla luce del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), volti ad evitare lo spopolamento delle stesse, incentivando le fasce giovanili ad intraprendere progetti di sviluppo sul territorio.

Massima soddisfazione da parte del primo cittadino per questo importante finanziamento utile a promuovere la costituzione di nuove attività artigianali e commerciali soprattutto nel centro storico. “Siamo fra i comuni del sud beneficiari di questo finanziamento. Nella prossima settimana avvieremo gli atti amministrativi per poter utilizzare questi fondi. – spiega il sindaco Miglio – Presto adotteremo una Delibera di Giunta Comunale che vada a definire tempi e modalità per l’utilizzo dei fondi a disposizione e per l’individuazione degli operatori beneficiari. Le risorse saranno utilizzate per nuove attività commerciali, artigianali e agricole che si vadano ad insediare in città, incentivando soprattutto le aperture nel centro storico.” – Conclude il sindaco.

Il fermento registrato nella nostra Città da parte di commercianti e residenti del centro storico – che da tempo hanno costituito dei comitati diffusi per dialogare con l’amministrazione – ora sembra avere una condivisione anche da parte delle istituzioni, che annunciano un ciclo di incontri con gli stessi per programmare questi interventi.

Altri articoli

Back to top button