CronacaIn evidenzaPrima pagina

San Severo: Furti aggravati – cinque arresti dei Carabinieri

I Carabinieri della Stazione di Apricena hanno proceduto all’arresto di tre sanseveresi, sorpresi nella cittadina dauna mentre, approfittando dell’assenza del proprietario, si erano introdotti all’interno di un appartamento dal quale avevano sottratto alcuni preziosi in oro.
Nella circostanza i militari erano stati allertati da una telefonata che segnalava movimenti sospetti di alcuni individui nei pressi dell’abitazione. Giunti sul posto i Carabinieri coglievano i tre soggetti proprio mentre stavano uscendo dall’appartamento con la refurtiva appena asportata.
I tre, vistisi scoperti, tentavano di fuggire ma venivano bloccati dopo un breve inseguimento. All’interno dell’autovettura a loro in uso i militari rinvenivano diversi strumenti da scasso.
Gli arrestati sono Caraffa Tommaso, classe ’94, Colapietro Federico, classe 95 e Tancredi Salvatore, classe ’72, tutti tradotti presso il carcere di Foggia.

I militari del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di San Severo hanno invece tratto in arresto due individui di Peschici, Mastromatteo Vincenzo, classe ’76 e Rauzino Gino, classe ’74.
In particolare i militari notavano i due soggetti lungo la linea ferroviaria San Severo – Peschici, ed insospettiti decidevano di procedere al controllo degli stessi.
I due uomini, appena si accorgevano dell’arrivo dei Carabinieri, tentavano immediatamente di fuggire rispettivamente a piedi e con un autovettura. Tuttavia, prima che potessero allontanarsi, venivano fermati e trovati in possesso di utensili per lo scasso ed all’interno del veicolo venivano rinvenuti circa 700 metri di cavi in rame.
I successivi accertamenti permettevano di verificare che il metallo era stato poco prima asportato dalla rete ferroviaria, in particolare in prossimità di un passaggio a livello creando un potenziale disagio e pericolo alla circolazione ferroviaria.
I due soggetti venivano sottoposti ai domiciliari.

Altri articoli

Back to top button