In evidenza

SAN SEVERO – IL 25 MAGGIO UN CONCERTO ALLE D’ARAPRI’

Il 25 maggio, per celebrare CANTINE APERTE, d’Araprì presenta un evento che chiude la stagione dei concerti 2012-2013 ( restituendo tranquillità ai vini che riposano in attesa di essere stappati sulle tavole di tutto il mondo)

 

e che ha visto sul palco della sala AR.CA. (ARte in CAntina) musicisti di levatura mondiale tenere concerti che resteranno nella memoria della città. Questa volta i ragazzi d’Araprì propongono non un semplice concerto ma una vera  produzione che si realizza grazie all’amicizia dei musicisti coinvolti e che rappresenta un importante valore umano aggiunto a tutto ciò. Nell’ormai famigerato underground sanseverese si incontreranno musicisti di rilevanza mondiale che non si sono mai incontrati in questa formazione. Il progetto si chiamerà SAXXX MACHINE evocativo di una corazzata musicale dalla enorme potenza di fuoco sonoro. Le tre X indicano la presenza di tre saxofonisti di grande energia e sensibilità ma anche provenienti da esperienze molto diverse tra loro.

Michele Carrabba, nato a Parigi ma residente in Puglia, inizia lo studio della musica con il Saxofono, all’età di tredici anni. Qualche anno dopo, e senza abbandonare il saxofono, inizia lo studio del Clarinetto. Contemporaneamente allo studio classico ha sempre avuto, sin da giovanissimo, curiosità ed interesse  per la musica jazz diventandone presto un importante rappresentante. Ha suonato con un numero impressionante di musicisti tra i migliori al mondo .

Enzo Nini, napoletano verace, ha studiato jazz presso la Berklee School of Music di Boston, la scuola di jazz più prestigiosa al mondo, ha suonato con numerosi musicisti ma si occupa moltissimo anche del rapporto tra musica e parola come linguaggi complementari tra loro: moltissimi i suoi progetti teatrali tra cui quelli con Roberto De Simone. E’ titolare della cattedra di jazz presso il conservatorio di Foggia. Ama la Puglia.

Sandro Satta, nato ad Udine e residente a Roma è docente di jazz presso il conservatorio di Rodi Garganico. Rappresenta quanto di più originale ha dato il jazz italiano sulla scena mondiale. E’  uno dei più attivi jazzisti nel grande fermento del jazz in Italia. Ha un suono inconfondibile, forte, il suo linguaggio è senza mezze misure. La sua energia è letteralmente travolgente.

Come se ciò non bastasse, al pianoforte sarà presente un musicista che è motivo di orgoglio per la nostra terra nel mondo: Teo Ciavarella. Originario di San Marco in Lamis, sul Gargano, vive a Bologna e insegna jazz nei conservatori di Bologna e Ferrara. Tiene regolarmente seminari e masterclass presso la Berklee School di Boston e il conservatorio di Puertorico. Attualmente suona, tra gli altri, con il mitico Eddie Gomez, è stato pianista ed arrangiatore per Lucio Dalla e suona con i più grandi musicisti della scena jazz e pop del mondo.

Una base ritmica affiatata ed “autoctona”, invece, accompagnerà questi autentici colossi: Ulrico Priore al contrabbasso e Tiziano Paragone alla batteria.

Immancabile (ed attesa) la degustazione a fine concerto di prodotti tipici

Programma completo cantine aperte http://www.darapri.it/inevidenza/inevidenza_cantineaperte2013.htm

Informazioni:      info@darapri.it     0882.227643

Altri articoli

Back to top button