Comunicati

SAN SEVERO IN PIENA EMERGENZA SICUREZZA

di FABIOLA FLORIO, GIORNALISTA DI SAN SEVERO RESIDENTE A ROMA

Voglio manifestare pubblicamente la mia SOLIDARIETÀ alla ragazza che ieri, ferma alla stazione di San Severo, è stata adescata da un cittadino rumeno ed ha subìto abusi sessuali all’interno di un casolare di campagna. Un altro orribile episodio che copre di vergogna LA NOSTRA CITTÀ ORMAI IN PIENA EMERGENZA SICUREZZA. Tutto intorno solo il VERGOGNOSO SILENZIO di amministratori e cittadini illustri che non hanno speso neanche una parola per questa sfortunata ragazza. Ancora una volta va però riconosciuto l’operato della grande macchina giornalistica della GAZZETTA DI SAN SEVERO, che tiene costantemente informati i cittadini e li rende partecipi della SEMPRE PIÙ SPAVENTOSA REALTÀ SOCIALE DEL NOSTRO PAESE. Auguro alla ragazza in questione ogni bene e spero che presto possa cancellare questo episodio, anche se le ferite restano aperte… La vita va avanti se si è disposti davvero a ricominciare!

IL COMMENTO DELLA “GAZZETTA”
La lettera della collega FABIOLA FLORIO le fa onore come donna e come giornalista che dice la sua senza peli sulla lingua su un episodio raccapricciante. La serata orrenda offerta da San Severo ad una ragazza lucana – che dopo aver perso il treno ha certamente perso il sorriso per molto tempo… – è sintomatica di una situazione di sicurezza sociale che TUTTI CONDANNANO ma per la quale QUELLI ‘ALTOLOCATI’ CHE POTREBBERO non sembrano molto disposti A FARE SUBITO QUALCOSA DI CONCRETO E PALPABILE. Di recente, parlando dei pericoli quasi sempre presenti in una stazione ferroviaria di qualunque città del mondo, ricordavamo la presenza alcuni decenni or sono di un posto di Polizia Ferroviaria che dava spesso i suoi frutti con l’arresto di ubriachi, spacciatori di droga, malviventi a caccia di danaro a qualunque costo ed altri soggetti derelitti e/o delinquenti in servizio permanente effettivo. Abbiamo tante volte urlato la rabbia dei Cittadini di San Severo, tradottasi spesso in riunioni alimentate da buoni propositi per il futuro…propositi rimasti però scritti sulle carte del Ministero competente dove giacciono le RICHIESTE URGENTI della nostra terra di rafforzamento degli organici di Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza. Ora chi lo va a spiegare a quella ragazza lucana e ai suoi genitori che IN FUTURO avremo più Forze dell’Ordine e che quello che è accaduto non dovrebbe accadere più? Per quanto riguarda la nostra Amministrazione Comunale, se non è stato già fatto, faccia pervenire a quella gente angosciata per il triste episodio di San Severo le scuse più vive, sentite e solidali della nostra Cittadinanza, composta da tanta gente perbene, laboriosa e ricca di umanità che soffre con quella figlia di Lucania per quanto accaduto. È poco, certo, ma è il minimo che chi ci rappresenta DEVE FARE in difesa della DIGNITÀ DI TUTTA SAN SEVERO.
DESIO CRISTALLI

Altri articoli

Back to top button