ComunicatiIn evidenza

San Severo: in tempi di pandemia…il teatro per amico.

La folla degli appassionati di teatro è esplosa sin dall’inizio della Stagione teatrale

L’Editoriale di DESIO CRISTALLI

L’evidente riprova che anche la nostra gente ha voglia di riprendere a vivere in maniera NORMALE è arrivata dai riscontri del botteghino del nostro glorioso Teatro “G. Verdi”. La folla degli appassionati di teatro è esplosa sin dall’inizio della Stagione teatrale il 5 dicembre scorso per la rappresentazione dell’operetta più famosa “La Vedova Allegra”. Subito dopo un altro pienone è arrivato per accogliere un trio rosa d’eccezione composto da VITTORIA BELVEDERteatroverdi, sanseE, MARIA GRAZIA CUCINOTTA e MICHELA ANDREOZZI. Poi sono seguiti altri ‘tutto esaurito’ (come quello per CHRISTIAN DE SICA e quello scontato per l’inossidabile CLAUDIO BAGLIONI) che potrebbero continuare fino alla prossima primavera, cioè fino alla fine della nostra Stagione Teatrale 2021-2022. In pratica, fatto storicamente non nuovo, LA GENTE DI CASA NOSTRA HA SCELTO ANCORA IL TEATRO PER AMICO, un amico capace di farti cancellare per alcune ore la paura, l’angoscia e la tristezza di un tempo in cui è sempre in pericolo la salute di tutti. Tra le quattro mura del massimo tempio artistico sanseverese non si pensa più alle cose brutte della vita e si riesce a volare con la fantasia in un mondo fatto di cose belle e di gioia di vivere a contatto col prossimo (…sia pure mascherati alla Zorro e senza potersi neppure stringere la mano ed abbracciarsi come si vorrebbe!). Abbiamo in pratica escogitato un efficace antidoto per sconfiggere a puntate la pandemia, tuffandoci nella ‘vita normale’, quella che non abbiamo apprezzato appieno prima dell’esplosione della spietata pandemia. Verrebbe voglia, se si potesse, di restare in Teatro anche dopo la fine degli spettacolo in attesa dei successivi…un sogno da ragazzi spensierati senza tutte quelle ambasce e preoccupazioni che costellano la vita. ‘Rifugiarsi’ in Teatro è sempre piacevole in questo periodo buio. E sono questi i motivi per cui la serie dei ‘sold out’ continuerà senza soluzione di continuità per assaporare l’aspetto dolce dell’esistenza, dove è di casa la fantasia e dove tutto è finzione scenica quasi sempre a lieto fine. E dispiacerà sempre tanto ogni volta che il sipario si chiuderà e ci rimanderà fuori dal Teatro tra le preoccupazioni di ogni giorno…in attesa di un’altra serata di spettacolo e poi di un’altra ancora, per assaporare il più possibile quel sogno ad occhi aperti che vorremmo non finisse mai!

Altri articoli

Back to top button