ComunicatiIn evidenza

San Severo: iniziati gli incontri per l’elaborazione del PEBA – Piano di Eliminazione delle Barriere Architettoniche

L’Amministrazione Comunale ha incontrato giovedì sera, presso il Foyer del Teatro Comunale Giuseppe Verdi, la Consulta delle Associazioni ed i referenti di numerose associazioni che ne fanno parte, al fine di discutere l’elaborazione del Piano di Eliminazione delle Barriere Architettoniche (PEBA) della Città di San Severo.

Tra gli altri erano presenti il Sindaco Francesco Miglio, il Presidente della IV Commissione Consiliare Enrico Pennacchio, i Consiglieri Comunali Michele Santarelli e Michele De Lilla, il Dirigente Area V Fabio Mucilli, la Presidente della Consulta Zelinda Rinaldi, la referente del Comune per le attività della Consulta Pieranna Marsiglia.

“Il Comune di San Severo sta procedendo alla elaborazione del PEBA – dichiarano il Sindaco Miglio, il Vice Sindaco Salvatore Margiotta e l’Assessore ai Lavori Pubblici Luigi Montorio – ed in questa ottica si inserisce l’incontro di giovedì sera con le associazioni cittadine. Difatti, chiediamo che i cittadini partecipino attivamente all’elaborazione del piano di eliminazione delle barriere architettoniche, sia partecipando agli incontri che saranno programmati, sia compilando un questionario disponibile sul sito del Comune al link https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSd-xBKtTTr-kaJmjz6pVkENAHnn1MXhwKN_4_NW4t9J7kM0mA/viewform

E’ utile ed indispensabile individuare in sede preliminare tutte le criticità presenti nel territorio cittadino”.

Per valutare la qualità della vita dei cittadini è fondamentale comprendere il grado di mobilità offerta dai contesti urbani. La fruibilità degli spazi pubblici in condizioni di autonomia e sicurezza dipende da molti fattori quali l’arredo urbano, gli spazi esterni, gli edifici di interesse pubblico, i quali sono sovente oggetto di manutenzione o ristrutturazione o adeguamento alle normative in essere. Non sempre però tali interventi manutentivi contemplano l’abbattimento delle barriere architettoniche presenti, o comunque anche nei casi di interventi svolti ad hoc, gli stessi non vengono pensati in coordinamento con le condizioni a contorno, o comunque vengono eseguiti in assenza di una programmazione tale da rispondere adeguatamente alle esigenze prioritarie. Un contesto sociale basato sulle pari opportunità non può ostacolare il comodo e sicuro accesso e utilizzo di parti o componenti di un edificio, nonché dei suoi spazi di pertinenza così come non può non fornire i giusti accorgimenti per consentire l’orientamento e la riconoscibilità dei luoghi e delle fonti di pericolo. È su questi presupposti che nasce il Piano di Eliminazione delle Barriere Architettoniche (PEBA).

SAN SEVERO, 2 aprile 2022

Il Responsabile Ufficio Stampa

dott. Michele Princigallo

Altri articoli

Back to top button