ComunicatiIn evidenza

San Severo: Isola pedonale – raccolta firme domenica 24 ottobre

SAN SEVERO: IL 24 OTTOBRE RACCOLTA FIRME PER SOSTENERE LA REALIZZAZIONE DI UN’ISOLA PEDONALE E DELLA SEDE DISTACCATA DELLA CORTE D’APPELLO A LUCERA

San Severo Democratica e Movimento Uniti per San Severo promotori della doppia iniziativa che mira a sensibilizzare l’opinione pubblica sulle importanti tematiche della giustizia e della mobilità sostenibile

Domenica 24 ottobre dalle ore 10 in largo Attilio de Cicco (piazzetta del pepe), San Severo Democratica e Movimento Uniti per San Severo allestiranno un gazebo per organizzare una doppia raccolta firme in favore di due importanti tematiche: la realizzazione di un’isola pedonale lungo il tratto di via Tiberio Solis (dal Teatro Giuseppe Verdi a piazza Incoronazione) e l’istituzione della sede distaccata della Corte d’Appello a Lucera.

Area pedonale. “San Severo è una città ostaggio delle automobili: l’istituzione di un’isola pedonale su via Tiberio Solis è d’obbligo – dice Davide Palmisano, coordinatore di San Severo Democratica, che spiega – vogliamo un tratto di strada libero dal traffico veicolare, colpevole di produrre inquinamento atmosferico ed acustico. La salute dei cittadini deve essere messa al primo posto. Dobbiamo seguire l’esempio di altre città che hanno istituito importanti aree pedonali, come Foggia e Apricena”. Continua Davide Palmisano: “Vogliamo dialogare con la città e con tutte le categorie commerciali, portando all’Amministrazione Comunale le istanze dei cittadini: migliorare la qualità della vita deve essere un obiettivo per tutti. La mancanza di luoghi di aggregazione, di socialità, ha portato la città a sprofondare nei fatti di cronaca nera che ben conosciamo. Un’area pedonale è una grande opportunità per tutti: per le famiglie e i loro figli, gli anziani, i commercianti e soprattutto i giovani. Dell’isola pedonale, sin dal 2019 se ne occupò la testata giornalistica “La Gazzetta di San Severo”, attraverso un sondaggio sui social con quasi 5mila firmatari che espressero chiaramente la volontà affinché si realizzasse.”

Corte d’Appello. Il sindaco di San Severo, Francesco Miglio, assieme al primo cittadino di Lucera, Giuseppe Pitta, supportati dall’on. Nunzio Angiola, hanno recentemente incontrato a Roma presso il Ministero della Giustizia il capo di gabinetto Raffaele Piccirillo, al quale hanno consegnato una documentazione in cui si richiede l’istituzione della sede distaccata della Corte d’Appello di Bari in provincia di Foggia, a Lucera. “I recenti fatti di cronaca e l’intensificarsi dell’attività mafiosa in Capitanata richiedono da parte dello Stato un intervento deciso e concreto: la Riforma Cartabia della giustizia penale, che sta ridisegnando la geografia giudiziaria del secondo grado di giudizio, è una grande occasione per dare una risposta alle tantissime istanze di maggiore sicurezza, pervenute dai cittadini. Lucera deve tornare ad essere sede di giustizia”, dice Enrico Pennacchio, presidente di Movimento Uniti per San Severo.

San Severo Democratica e Movimento Uniti per San Severo lanciano un appello a tutta la cittadinanza, alle forze politiche e alle associazioni culturali nel condividere, partecipare e sostenere le due iniziative.

 

Altri articoli

Back to top button