ComunicatiPrima pagina

San Severo: la qualità della giovane azienda Agricola Toma.

L’azienda Agricola Toma di San Severo è nata nel 2019 ma già ha operato ad alti livelli qualitativi nella sua produzione di olio extra vergine d’oliva di Peranzana. Tanti i premi, tra cui il recente Supernova Award.

Seppur giovane, l’azienda può vantare prestigiosi riconoscimenti dati al suo olio. Il titolare, Lucio Toma, con la passione per l’agricoltura, per gli oliveti, è un docente di Italiano e Storia al polo tecnologico “Di Sangro-Minuziano-Alberti” ed è anche un bravo poeta, quindi non poteva chiamare il suo olio extra vergine d’oliva (e.v.o.), rigorosamente monocultivar Peranzana: Olio del Poeta. Tra i tanti il riconoscimento che più onora e riempie d’orgoglio il poeta-professore-contadino è il “Supernova Award” appena ricevuto e riconosciuto dal Lodo I.O.O.C. di Milano, che attesta, l’Agricola Toma essere tra le piccole aziende a conduzione familiare la migliore in Italia. “Quando si vuole, quando si crede in sé stessi forse nulla può ostacolare la realizzazione di un sogno – ha ribadito Lucio Toma -. E il territorio, a volte distratto o indifferente, dovrebbe diventare valore aggiunto verso chi s’impegna per esaltarne la sua bellezza e le sue eccellenze. Pensare locale in un mercato globale non è cosa facile. Può diventarlo solo se e quando i presupposti e le aspettative s’incontrano nella professionalità e nelle competenze dando i risultati migliori: la qualità! Sì, perché per resistere alle crisi economiche, alle vicissitudini burocratico-amministrative e alle tormente politiche c’è bisogno d’investire in risorse umane e materiali di primissimo ordine”. Lucio Toma, coadiuvato dal figlio Dante, in pochissimo tempo hanno scalato posizioni di merito distinguendosi sul territorio per una visione produttiva dinamica ed eccellente. “Stiamo consolidando la posizione dell’azienda a livello nazionale, con aperture anche ad Oriente, tra Tailandia, Corea e Giappone. Si tratta di un mercato nuovo e in ascesa che sta riscoprendo le qualità organolettiche dell’olio extravergine d’oliva italiano. Inoltre, come sta avvenendo per la mia azienda è la Tailandia a chiedere l’olio evo pugliese e quello di Peranzana in particolare, così come la Francia anche in virtù dell’origine provenzale di questa cultivar. In Italia sto avendo richieste dalla Lombardia e dal Trentino Alto Adige”. La qualità dell’Olio del Poeta è certificata dalle attestazioni ricevute e riconoscimenti, per la produzione e la valorizzazione della Peranzana, un’oliva autoctona da cui si ricava una tra le migliori varietà di olio extravergine italiano. Toma, con passione e volontà, è riuscito a realizzare il suo sogno, puntando su una “maniacale” cura di ogni dettaglio in ciascuna fase della produzione, perché trasforma e vende il suo olio e ribadisce che la qualità, quella ricercata, è figlia di passaggi delicati e ricercati per migliorarla costantemente: “La qualità dell’olio evo dipende dalla zona di produzione, dal metodo di raccolta, dal tempo di raccolta e trasformazione, dallo stoccaggio, dalla molitura – ha confermato l’imprenditore -. Un olio extravergine d’oliva deve rispettare tutti i delicatissimi passaggi della filiera. In questi tre anni non mi posso lamentare per come stanno andando le cose e sono proprio i riconoscimenti ricevuti in così poco tempo a farmi rendere conto che sono sulla strada buona e che stiamo migliorando in modo costante”. L’Agricola Toma ha portato sulle tavole degli italiani un alimento che non è da considerarsi più un semplice condimento, tanto più che gli ultimi studi confermano essere altamente nutraceutico. L’Olio del Poeta ha un aspetto che va oltre quello di economie della piccola azienda di San Severo. La personalità versatile del professor Toma cela anche un uomo dotato di una bella sensibilità, un ottimo poeta per vocazione con varie pubblicazioni già all’attivo. In un uomo tutto “pensiero e azione” di mazziniana memoria, poteva l’olio non essere così pieno di poesia e di umanità? “Chi ha saputo riconoscere questo mondo ne è rimasto abbagliato, affascinato – ha ribadito Toma -. Solo in quest’anno solare, nonostante le restrizioni pandemiche, l’Olio del Poeta è risultato più volte tra i migliori oli extravergini italiani e tra le novità, c’è anche l’olio evo di Peranzana denocciolato, un po’ più dolce ma identico in tutto al tradizionale, un po’ più morbido, perché viene eleminata la parte legnosa del nocciolo e si presta ad essere meno amaro ma con lo stesso classico ‘pizzicorio’ appena arriva in gola – ha concluso Toma -. Quest’olio mi viene chiesto nell’Italia settentrionale e si sta aprendo anche il mercato laziale. Il denocciolato viene prodotto da pochissime aziende dalle nostre parti”.

Altri articoli

Back to top button