ComunicatiPrima pagina

SAN SEVERO: L’appello di De Vivo e Corticelli «In Città sono tante le persone pronte a ripartire dal terzo settore».

«È arrivato il momento di rendere più partecipi le associazioni e i cittadini con progetti di co-governance – questo l’appello lanciato da Arcangela De Vivo (Ambasciatrice per la Gentilezza a San Severo) e Lidia Corticelli (Consulta delle Associazioni – San Severo), che da tempo portano avanti un dialogo costruttivo e intenso con le amministrazioni pubbliche, tra le ultime occasioni nel progetto “San Severo prima e dopo” della rete di associazioni di Costruiamo Gentilezza.

«Gli strumenti normativi ci sono – aggiungono – come il decreto legislativo 117/2017 (Codice del Terzo Settore), che è andato a rafforzare ancor di più gli strumenti a disposizione delle associazioni per incidere sulla vita amministrativa di un territorio, come questo, che ne ha urgente bisogno.

Il nostro desiderio è che si passi da una politica al singolare ad una politica del noi, che coinvolga sempre, non soltanto durante le tornate elettorali. Noi, nel nostro piccolo, restiamo sempre a contatto con i nostri associati e collaboratori, e le nostre chat private diventano sempre più un cantiere di idee, un raccoglitore di soluzioni.

Siamo convinte che non ci sia bisogno di fare grandi imprese titaniche da un giorno all’altro ma di cambiare quel che c’è. Quello che c’è è abbastanza.

Le cose belle bisogna solo guardarle, riconoscerle e metterle insieme.»

La dott.ssa Arcangela De Vivo – infine – annuncia la nascita di una costituenda associazione che si inserirà nel circolo di “Costruiamo la Gentilezza” operando direttamente sul nostro territorio come raccoglitore di idee per il rilancio del territorio, una realtà sganciata direttamente dalla politica e che possa – però – lavorare in sinergia con le istituzioni sulla base del c.d. Modello Taranto fatto di compartecipazione, sostenibilità, svolta green e, ovviamente, gentilezza.

Altri articoli

Back to top button